Cerca
Sei in: Homepage / Ingredienti / Carni e Salumi / Faraona
Ricette con Faraona
Stampa questo contenuto

Faraona

Cerca tutte le ricette con Faraona

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.



Caratteristiche generali
La faraona è un volatile di origine Africana, apprezzata sia per le carni che per le uova già in tempi antichi. Oggi è diffusa in diverse zone del mondo sia in allevamenti che allo stato brado: la troviamo in Europa, nelle Americhe e nel Medio Oriente.
Chiamata anche Numida comune o Gallina Faraona, è caratterizzata dalla testa nuda su cui spiccano il cimiero e i bargigli rossi. La faraona è variopinta: grigio scuro nelle parti superiori e punteggiata di bianco inferiormente, diventa lilla sulla nuca e sul petto e azzurrina sulla guance.
A livello alimentare è molto apprezzata per la carne magra dall'elevato tenore proteico e dal sapore più aromatico rispetto ad altri volatili come il pollo o il tacchino. Le uova sono piccole e di sapore eccellente.

Stagione
Negli allevamenti non intensivi, le faraone producono uova da marzo a settembre.

Tipi/Varietà
Le faraone possono essere selvatiche o di allevamento: le prime sono caratterizzate da cimiero e bargiglio più grossi.

Uso in cucina
La faraona è una carne impiegata tradizionalmente in ricette delle festività natalizie. Usata in alternativa al pollo, ha una carne più saporita ed è impiegata per la preparazione di ottimi arrosti. Tra le ricette più deliziose, la faraona farcita e la faraona all'arancia.

Guida all'acquisto
Le faraone migliori sono quelle giovani, attorno agli otto mesi: quelle di età più tarda hanno la carne coriacea. Per riconoscere se un animale è giovane, osservate le zampe, che devono essere bianche o nere e prive di scaglie. La carne deve risultare tenera ma elastica.

Curiosità
Il nome scientifico della faraona, Numida Meleagris, deriva da un'antica leggenda greca.
Secondo il mito, Quando Meleagro rimase ucciso durante le guerre scatenate da Artemide, le sorelle lo piansero tanto che gli dei, impietositi, le tramutarono in faraone. Le lacrime delle fanciulle rimasero, tramutate nelle perle bianche che spiccano sul piumaggio.

Tag Ricetta:

Ingrediente
Inserisci commento

Commenti:

Nessun commento.