Curry

Ricette con Curry
Senza Glutine
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Caratteristiche generali
Il curry è una miscela di spezie di origine indiana, ottenuta con ricette diverse a seconda della tradizione familiare. In India questa miscela è chiamata “masala” e la sua preparazione è un vero e proprio rito. Di colore giallo ocra molto intenso, si ottiene pestando in un mortaio diverse spezie tra cui generalmente troviamo: curcuma, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, coriandolo, cumino, noce moscata, peperoncino, zafferano, ma possiamo trovare anche zenzero, pepe nero o altre spezie. A seconda delle dosi, può risultare più o meno piccante e avere un colore più o meno intenso.
Il nome curry deriva da “cari”, che significa salsa: in India indica generalmente il condimento di verdura, carne o pesce con cui si accompagnano riso e pane.
Tipi/Varietà
Come abbiamo visto, il curry può essere preparato in maniere e dosi differenti e assumere di conseguenza gusti più o meno forti e piccanti.
In commercio troviamo il curry sweet che, al contrario di ciò che suggerisce il nome, è molto piccante, e il mild, mediamente piccante.
Tra le miscele più pregiate troviamo il Garam masala, usata per insaporire carni e verdure, e il Tandoori masala, per le ricette da preparare nel tandoori, un particolare forno di terracotta.
Esiste inoltre il curry in pasta, tipicamente thailandese, più difficile da reperire in occidente.
Uso in cucina
In cucina, il curry trova spazio principalmente in ricette di ispirazione orientale: ottimo per preparare il risotto, è usato per insaporire piatti di carne come il delizioso pollo al curry. Inoltre, si accompagna benissimo a ricette con carne di maiale, agnello, manzo, ma anche al pesce, in particolare salmone e gamberetti. Tra le numerose altre ricette proposte col curry, molte sono le zuppe di verdure e legumi.
Il curry trova un suo inaspettato utilizzo anche in ricette dolci, abbinato al cioccolato o alle banane caramellate.
Metodo di conservazione
Conservate il curry in luogo fresco e asciutto, in barattolo a chiusura ermetica. Il curry in polvere va comunque consumato abbastanza rapidamente perché non conserva il suo aroma troppo a lungo: il curry in pasta, al contrario, si conserva più a lungo.
Curiosità
Il curry ha numerose proprietà che derivano dalle singole spezie di cui è composto e quindi variano a seconda della varietà: digestivo, antinfiammatorio, antiossidante... Recentemente una ricerca ha attribuito alla curcuma (e più in particolare al suo pigmento) funzioni protettive dei neuroni, che potrebbero aiutare a prevenire l'Alzheimer e il Parkinson.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?