Liquirizia

Ricette con liquirizia
Senza Glutine
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Caratteristiche generali
La liquirizia è una pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose, di cui si consumano le radici che sono raccolte quando la pianta ha raggiunto i 3-4 anni di età. Una volta raccolte, le radici sono tagliate a pezzi e lasciate fermentare, per poi essere essiccate. La pianta della liquirizia cresce soprattutto nell'Europa meridionale.
Stagione
Le radici sono raccolte nel periodo autunnale e invernale. In commercio, la liquirizia è reperibile tutto l'anno.
Tipi/Varietà
Esistono diverse varietà di liquirizia. Le più comuni sono:
• Glycyrrhiza glabra typica,: detta anche Liquirizia di Spagna, che cresce nelle zone mediterranee come Italia, Grecia e Spagna. È una qualità pregiata ad alto contenuto di glicirrizina, il principio attivo dell'estratto di liquirizia.
• Glycyrrhiza glabra glandulifera: detta anche Liquirizia di Russia, diffusa nelle zone orientali dell'Europa, nella Russia meridionale e in Asia minore.
• Glycyrrhiza glabra violacea: caratterizzata dai fiori di colore viola, detta anche Liquirizia Turca o Liquirizia Persiana, per le zone dove cresce.
• Glycyrrhiza uralensis: detta anche Liquirizia cinese, a basso contenuto di zucchero.
• Glycyrrhiza echinata: o Liquirizia ungherese.
Uso in cucina
La liquirizia è usata principalmente per caramelle e tisane. In Egitto e in altri paesi dell'area mediorientale la liquirizia è usata per produrre una bevanda molto diffusa, mentre in paesi di area anglosassone è utilizzata per scurire la birra, come la famosa birra nera irlandese. Esistono anche ricette particolari che utilizzano la liquirizia, in polvere o in stecca, abbinata a piatti di carne o pesce, ma generalmente è usata per dessert o liquori fatti in casa.
Guida all'acquisto
In commercio la liquirizia si trova in diverse forme: dalle semplici radici da masticare (usate spesso dai fumatori che intendono smettere) alle caramelle gommose, in polvere o in soluzioni per tisane.
Curiosità
La liquirizia è molto usata nella medicina cinese, ma anche in erboristeria.
Numerose sono le proprietà di questa radice, antinfiammatoria, depurativa, espettorante, antibatterica... Inoltre è usata anche come dolcificante, al posto del saccarosio.
Non è indicata a chi soffre di ipertensione.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?