Cachi mela

Cachi mela
Senza Glutine
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Caratteristiche generali
I cachi mela sono un frutto molto energico che si differenzia dal caco classico per la sua consistenza più soda proprio come fosse una mela.
Stagione
Il caco mela si mette a dimora in primavera e matura i suoi frutti a partire da ottobre fino a novembre, in base alla tipologia.
Tipi/Varietà
Il caco mela (o cacomela o caki mela) appartiene alla specie botanica Diospyros kaki, così come altre numerose varietà tradizionali. Quelle di maggiore interesse commerciale sono quattro: Fuyu, Hana Fuyu, O’Gosho e Jiro.

-Caco mela Fuyu. Di pezzatura grossa, di circa 200 grammi ha una forma sferoidale appiattita, buccia giallo arancio e polpa gialla. L’albero ha portamento piramidale, produttività è elevata e la raccolta è a novembre.
-Caco mela Hana Fuyu. Il frutto è di pezzatura grossa o molto grossa, mediamente attorno ai 220 grammi, è giallo aranciato nella buccia e arancio nella polpa, ha forma che tende al quadrangolare, stondata e un po’ appiattita. L’albero è rustico e la produttività medio elevata con raccolta a ottobre.
-Caco mela O’Gosho. Di pezzatura medio-grossa, intoro ai 200 grammi, è conosciuto per la sua morbidezza e la bontà della polpa di colore aranciato. La buccia è arancio intenso e la forma tondeggiante, appiattita, tendente al quadrangolare. L’albero ha un portamento slanciato verso l’alto e la produttività elevata, con raccolta a inizio novembre.
-Caco mela Jiro. Ha pezzatura media attorno ai 170 grammi e un ottimo sapore. Ha forma appiattita, quadrangolare, la buccia è di colore giallo aranciato e la polpa gialla. L’albero ha un buon vigore e la produttività è elevata.

Altre varietà di caco mela sono la Vaniglia, la Cioccolatino (detta così per il colore tendente al marrone della polpa e il sentore di cacao), la Brazzale, la Shogatsu (con i pomi color verde muschio che poi diventa arancione) e la Kaki. Quest’ultima è la varietà di caco mela più diffusa in Italia, con frutti dalla polpa arancione a puntini scuri o bronzea.
Uso in cucina
Il caco mela è ottimo da mangiare fresco, ma si ottengono anche deliziose confetture, salse per accompagnare i dessert, il gelato, si può anche essiccare, tagliato a lamelle come la frutta disidratata.
Si sposa molto bene con il cacao, in particolare con quello fondente che bilancia il gusto dolce, noi vi consigliamo la torta di cachi.
Come pulire
I cachi mela si consumano con tutta la buccia, per cui è opportuno lavare bene sotto l'acqua corrente.
Curiosità
I cachi mela sono molto energetici: con una porzione media di caco mela da 200 grammi si assumono circa 130 chilocalorie.

Contengono molti zuccheri semplici, tra cui il fruttosio, proteine a basso valore biologico e lipidi in prevalenza insaturi. Le fibre sono abbondanti e il colesterolo assente. Il contenuto di sali minerali non è significativo, fatta eccezione per il potassio. Abbondano la provitamina A e la provitamina C.

Il caco mela si adatta a tutte le diete, ma attenzione al potere calorico legato al contenuto zuccherino, meglio un uso limitato per chi è in sovrappeso o soffre di diabete mellito tipo 2 e ipertrigliceridemia.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?