Pesche

Ricette con Pesche
Senza Glutine
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Caratteristiche generali
Le pesche sono i frutti del pesco, un albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae.
Caratterizzate da una forma tondeggiante di medie dimensioni, le pesche sono ricoperte da una buccia che, a seconda delle varietà, può essere glabra (liscia) o vellutata. La polpa succosa, di colore giallo o bianco, racchiude un nocciolo legnoso e non commestibile, perché contiene una sostanza tossica.
Stagione
Giugno, luglio, agosto, settembre.
Tipi/Varietà
Come abbiamo visto, le pesche possono essere dalla polpa bianca o gialla.
Ne esistono molte varietà, tra cui citiamo:
• Le pesche comuni: dalla buccia vellutata e la polpa bianca o gialla, fanno parte della Persica Vulgaris.
• Le pesche noci: dalla buccia glabra, possono essere sia bianche che gialle. Caratterizzate dalla polpa soda, fanno parte della Persica Laevis.
• Le tabacchiere, anche chiamate Platicape o Saturnine: dalla forma schiacciata, hanno un gusto intenso e aromatico.
• Le percoche: molto utilizzate dall'industria conserviera, hanno una polpa consistente e di colore giallo, e una buccia vellutata.
• Le merendelle: diffuse in Calabria, hanno la pelle glabra e il colore bianco, tendente al verde.

Inoltre le pesche possono essere classificate in base alla maturazione: le pesche molto precoci, che maturano a fine maggio, le precoci, che maturano nei mesi estivi, e le tardive, che maturano a Settembre.
Uso in cucina
Le pesche sono consumate come frutta, sia da sole, che nella preparazione di macedonie. Infatti, grazie al loro sapore zuccherino, sono molto gustose. Ottime servite col vino, le pesche si prestano anche a numerose ricette di torte e crostate o per la preparazione di conserve da spalmare sul pane per la prima colazione.
Inoltre sono lavorate, sia a livello casalingo che nell'industria conserviera, per ottenere le pesche sciroppate.
Come pulire
Una volta lavata accuratamente, la pesca può essere consumata anche con tutta la buccia. È importante però scartare il nocciolo che, come abbiamo viso, è tossico.
Guida all'acquisto
Scegliete le pesche dall'aspetto sodo e integro, dal colore intenso, la consistenza morbida ma non molle, e un profumo dolce.
Metodo di conservazione
Le pesche si conservano in frigorifero, nel reparto della frutta e verdura, per circa una settimana.
Curiosità
Il nome “pesche” deriva da “persiche”, come sono ancora chiamate in alcune regioni dell'Italia meridionale. Infatti, anche se sono originarie della Cina, pare che siano state introdotte Europa proprio attraverso la Persia.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?