Cerca
Sei in: Homepage / Ingredienti / Frutta e semi / Pinoli
Ricette con Pinoli
Stampa questo contenuto

Pinoli

Cerca tutte le ricette con Pinoli


Caratteristiche generali
I pinoli, considerati comunemente frutti, sono in realtà i semi commestibili di alcune specie di pini, in particolar modo del Pino a Ombrello (Pinus Pinea), una conifera molto diffusa nel nostro Paese.
Contenuti nelle pigne, i pinoli sono formati da un seme rinchiuso in un guscio. Molto nutrienti, i pinoli sono ricchi di grassi e di proteine.

Stagione
I pinoli sfusi possono essere raccolti a terra durante i mesi estivi.
A livello industriale, le pigne sono raccolte da ottobre e per tutto l'inverno, per essere esposte al sole durante la bella stagione, in modo che, essiccandosi, liberino i pinoli.

Tipi/Varietà
Le varietà di pini da pinoli sono quelle che producono semi abbastanza grandi da giustificare il complesso lavoro di raccolta.
In Europa troviamo il già citato Pino a Ombrello (o Pino domestico), e il Pino cembro, che però vive in zone disagevoli.
A queste si affiancano diverse varietà asiatiche e nord americane.
In Italia, i pinoli sono prodotti nel Lazio e in Toscana, dove trovano un posto d'onore i pinoli di Pisa.

Uso in cucina
I pinoli possono essere consumati freschi, in particolar modo quelli raccolti autonomamente, schiacciati con un sasso e consumati al fresco delle pinete.
In cucina sono molto usati sia per ricette di pasticceria, tra cui non possiamo non citare la deliziosa torta della nonna, con crema pasticcera, ma anche per la preparazione di biscotti e crostate. Molte sono anche ricette salate in cui i pinoli trovano largo spazio: insieme all'uvetta, sono parte di sughi per condire la pasta, o mescolati a verdure amare come scarola e cicoria per farcire torte rustiche, Inoltre, insieme al basilico, sono ingrediente fondamentale del pesto alle ligure. Citiamo, infine, il dolcissimo the tunisino, con menta e pinoli.

Come pulire
A livello industriale i pinoli sono commercializzati già sbucciati.
A livello casalingo i pinoli si aprono spesso con un sasso, o picchiandoli leggermente con un martello. Un trucco per aprire i pinoli più agevolmente e per evitare di schiacciarli è quello di tenerli a bagno per una notte in acqua calda: il giorno successivo, dopo averli scolati, si mettono ad asciugare al sole, ben distanziati tra loro. In questo modo le due metà del guscio iniziano a discostarsi ed è sufficiente la punta di un coltello o le unghie per aprirli.

Guida all'acquisto
I pinoli si trovano in commercio in bustine: osservate, come per tutti i prodotti confezionati, la data di scadenza.

Metodo di conservazione
Per i pinoli confezionati seguite le istruzioni indicate sulle bustine. I pinoli interi si conservano all'interno del proprio guscio per diverso tempo, in ambiente fresco.

Curiosità
I pinoli sono alimenti molto ricchi da un punto di vista nutrizionale: ottimi per gli sportivi o per la prima colazione, i pinoli infatti forniscono molta energia, grazie all'alto contenuto di lipidi e un elevato tenore proteico, nonché sali minerali (ferro, magnesio, fosforo, manganese, potassio...) e vitamine, soprattutto la Vitamina E. Ottimi per le donne in gravidanza e le persone convalescenti, i pinoli invece non sono indicati nelle diete ipocaloriche.

Tag Ricetta:

Ingrediente
Inserisci commento

Commenti:

Nessun commento.