Luccio

Ricette con Luccio
Senza Glutine
Senza Lattosio
Caratteristiche generali
Il luccio è un pesce di acqua dolce che vive in diverse zone del mondo: particolarmente diffuso nell'America settentrionale, in Irlanda e Inghilterra, è presente anche in altri paesi Europei. In Italia il luccio vive nelle regioni settentrionali e centrali.
Di dimensioni notevoli (può raggiungere anche 1,30 metri di lunghezza), il luccio è caratterizzato da una grossa bocca a “becco d'anatra”, da denti uncinati e da una lingua costellata da 500 microdenti affilati. Abile predatore, il luccio è soprannominato anche “squalo di fiume” per le imponenti dimensioni, in particolar modo negli esemplari femmina. Il colore e la forma del corpo sono variabili a seconda dell'habitat: i lucci che vivono in acqua ferme infatti si presentano col corpo più tozzo.
A livello alimentare, il luccio è apprezzato per le carni dal sapore deciso.
Tipi/Varietà
Nonostante il luccio sia diffuso in numerose aree geografiche, i caratteri morfologici sono uniformi. In Nord America vive il muskellunge, una specie di luccio particolarmente grande e feroce.
Uso in cucina
Particolarmente apprezzato in Germania e nell'Est Europeo, dove esistono numerose ricette a base di luccio, in Italia fa parte della tradizione culinaria di diverse regioni settentrionali, in particolar modo lombarde. Tra le ricette tipiche citiamo il Luccio alla Farnese, di Cremona, e il Luccio in salsa, del Mantovano, lessato in un fumetto e servito con una salsa di capperi, peperoni, olio, aceto, odori e fondo di cottura. Questa ricetta è diffusa anche nel Veronese, dove il luccio è accompagnato con fette di polenta gratinata.
Cucinato generalmente in umido, il luccio è ottimo anche sfilettato e fritto.
Come pulire
Per pulire il luccio è necessario asportare le interiora e tagliare le pinne dorsali e ventrali.
Generalmente la pelle non viene eliminata, in quanto il luccio tende a seccarsi in cottura.
Guida all'acquisto
Scegliete i pesci dal corpo compatto ed elastico: pressando la carne con le nocche, questa deve riprendere la sua forma originale.
Metodo di conservazione
Il luccio si conserva in frigorifero per uno o due giorni. È anche possibile congelarlo, a -18°C, per conservarlo fino a 3 mesi.
Curiosità
Il luccio è molto amato dai pescatori sportivi: infatti si pesca a spinning, una tecnica usata per la cattura di predatori mediante esche artificiali “rotanti” (da cui il nome, da spin: ruotare).
Per catturare il luccio, si individua la tana o il luogo dove è in caccia. Poiché è fornito di denti molto acuminati, si utilizzano cavi di acciaio, molto resistenti.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?