Moscardini

Ricette con Moscardini
Senza Glutine
Senza Lattosio
Caratteristiche generali
I moscardini sono molluschi cefalopodi che appartengono alla famiglia degli Octopodi.
Caratterizzati da un corpo di forma ovale, da cui si diramano otto braccia, o tentacoli, uniti da una leggera membrana, i moscardini sono molto simili ai polpi, da cui si differenziano per l'unica fila di ventose. Un'altra differenza risiede nel colore bruno, più scuro del polpo.
Appena pescato, il moscardino emana un tipico odore di muschio, da cui prende il nome. Di dimensioni medie, i moscardini hanno una lunghezza che si aggira tra i 15 e i 20 cm, anche se possono raggiungere i 35-40 cm.
Diffusi nel Mar Mediterraneo e soprattutto nell'Adriatico, i moscardini sono molto apprezzati in cucina per le carni saporite.
Stagione
I moscardini sono pescati nelle stagioni invernali e primaverili.
Tipi/Varietà
Il moscardino ritenuto più pregiato è il cosiddetto polpo muschiato, caratterizzato appunto dall'odore di muschio che emana appena pescato. Molto simile, ma meno pregiato, è il moscardino bianco, che ha i tentacoli più corti ed è privo dell'odore di muschio.
Infine, citiamo il fragolino, un moscardino contraddistinto dalla taglia piccola e dalle carni tenere, caratteristiche che lo rendono ideale per la frittura.
Uso in cucina
I moscardini sono cucinati in maniere differenti: tra le ricette più comuni troviamo i moscardini in umido, con pomodoro e spezie, che ne esaltano l'aroma. Ottimi anche fritti, i moscardini sono proposti anche in insalate fredde.
Come pulire
È necessario lavare i moscardini con molta cura, per evitare che la sabbia resti intrappolata nei tentacoli. Inoltre, per pulire i moscardini, bisogna eliminare le interiora, gli occhi e la bocca.
Alcune ricette prevedono di spellare il moscardino per renderlo più digeribile: per far ciò, è sufficiente gettarlo per un minuto in acqua salata, in modo che la pelle venga via più facilmente. Inoltre, per rendere le carni più tenere, si possono battere con un batticarne.
Guida all'acquisto
Come abbiamo detto i moscardini freschi emanano un caratteristico odore di muschio. Osservate inoltre il colore, che deve essere vivo, e i tentacoli, che devono essere sodi e intatti.
Metodo di conservazione
I moscardini sono alimenti delicati e vanno consumati il prima possibile, conservandoli in frigorifero per uno o al massimo due giorni. Una volta puliti, si possono congelare e conservare a -18°C per circa 3 mesi.
Curiosità
Il moscardino è un alimento prezioso: ricco di sali minerali e vitamine A, B ed E, ha un apporto di grassi ridotto e pertanto è indicato nelle diete ipocaloriche.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?