Cerca
Ricette con Fagioli
Stampa questo contenuto

Fagioli

Cerca tutte le ricette con Fagioli

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.



Caratteristiche generali
I fagioli sono legumi, ovvero semi commestibili delle piante appartenenti alla famiglia delle Papilionacee.
I fagioli crudi non sono digeribili, per cui la consumazione deve avvenire previa cottura.
Ricchi di fibre, i fagioli contengono proteine, potassio, ferro, sodio e magnesio.

Stagione
Freschi: luglio, agosto, settembre.
Secchi o cotti: tutto l'anno.

Tipi/Varietà
Esistono oltre 300 varietà di fagioli, tra cui citiamo le più comuni:
• Fagiolo Bianco: i fagioli bianchi, così chiamati per il colore, sono una macrocategoria che comprende a sua volta diverse varietà che si contraddistinguono per dimensioni e forma.
• Fagiolo Pinto: di colore beige caratterizzato da macchiette marroni che scompaiono una volta cotto.
• Fagiolo Borlotto: simile al fagiolo Pinto, da cui si differenzia per le dimensioni più grandi. Molto diffuso in Italia, dove è utilizzato per la preparazione di zuppe.
• Fagiolo Rosso: dal caratteristico colore, molto diffuso e cucinato insieme alla carne e nella preparazione del chili.
• Fagiolo Nero: diffuso in America Settentrionale e centrale, in particolar modo nel Messico, dove è alla base di numerose ricette.

Da un punto di vista di commercializzazione, i fagioli sono venduti cotti (in scatole di latta o vetro), secchi, da sottoporre ad ammollo prima della cottura, e freschi, nella stagione estiva.

Colti nani, i fagioli sono chiamati mangiatutto: infatti, il baccello è ancora tenero ed è possibile consumarli senza sgranarli (i fagiolini).

Uso in cucina
I fagioli trovano ampio uso in cucina, sia in insalate (con patate, cipolle, tonno), sia nelle preparazioni in umido per accompagnare piatti di carne e pesce.
Ottime sono le zuppe e le minestre, come anche la classica pasta e fagioli, cucinata tradizionalmente con le parti scartate della pasta fatta in casa.
Ridotti in purea, i fagioli si prestano a saporiti contorni o per la preparazione di sfiziose crocchette.

Come pulire
I fagioli freschi devono essere sgranati per eliminare il baccello. È importante fare quest'operazione subito prima della cottura, per evitare che la buccia, a contato con l'aria, si indurisca.
I fagioli cotti possono essere sciacquati per eliminare l'acqua di conservazione, mentre quelli secchi necessitano di un lungo ammollo prima di procedere con la cottura, eliminando quelli che vengono a galla.

Guida all’acquisto
I fagioli freschi devono avere un baccello integro e sodo.
Da tenere presente che i fagioli cotti, se di buona qualità, hanno un sapore molto simile a quelli preparati in casa.

Metodo di conservazione
I fagioli freschi si conservano in frigorifero, nello scomparto per frutta e verdura, per 2 o 3 giorni.
Per quanto riguarda invece i fagioli cotti e secchi, seguire le istruzioni e la data di scadenza.

Curiosità
I fagioli sono diffusi già da tempi antichi in diverse parti del mondo: originari dell'America Centrale e Meridionale, si sono diffusi in Europa attraverso gli esploratori spagnoli e portoghesi, ma le prime ricette ci arrivano già dai romani.
In Egitto i fagioli erano considerati cibi divini, e per questo tabù, da offrire alle divinità.

Tag Ricetta:

Ingrediente

Commenti:

Inviato da aster il 12/01/2014 alle 15:35

Significato e simbologia del Fagiolo
http://www.cavernacosmica.com/il-fagiolo-dei-saturnali/