Fiera internazionale del tartufo bianco di Alba

Fiera internazionale del tartufo bianco di Alba
Filtra contenuti simili
La città di Alba apre i battenti al Mercato Internazionale per la rassegna più importante dell'anno: la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco.
Tra rievocazioni storiche, mostre, concerti ed eventi sportivi e culturali organizzati al fine di promuovere l'affascinante territorio tra Langhe e Roero, sarà possibile scoprire, degustare e acquistare il pregiatissimo Tuber Magnatum Pico, il Tartufo Bianco d'Alba, sotto il consiglio dei più qualificati esperti del settore.
Il tartufo è sì presente in diverse aree del mondo, ma le specie più pregiate si raccolgono solo in Italia, Francia, Spagna e nel nord della penisola balcanica, mentre la varietà del tartufo bianco è presente solo in Istria e nell'Italia del nordovest, in particolare nel basso Piemonte, tra Monferrato, Langhe e Roero. Ed è proprio nel cuore di questa zona che sorge l'antica cittadina medievale di Alba che vanta il primato di più antico mercato del tartufo e che da sempre ne determina il prezzo ufficiale sul mercato mondiale. E sempre qui, ad Alba, nasce nel 1996 il Centro Nazionale Studi Tartufo: un istituto unico al mondo specializzato nello studio del pregiato fungo, nel suo impiego in cucina e nella ricerca di sempre nuove tecniche di conservazione, oltre, naturalmente, alla sua promozione attraverso seminari e degustazioni.

Il Mercato del Tartufo Bianco d'Alba, cuore della manifestazione, è l'unico che assicura la qualità del prodotto grazie all'attenta analisi di una commissione di giudici di analisi sensoriale, che resteranno a disposizione del pubblico come sportello al consumatore. Accanto al Mercato del Tartufo sarà possibile assaporare tutti gli altri piaceri della gastronomia albese presso i numerosi stand di AlbaQualità: i vini, prima fra tutti, e poi formaggi, salumi, pasta fresca e pasticceria artigianale.
Chi desidera assaporare da subito un ricco menù a base di tartufo bianco può affidarsi al ristorante "Oltre il tartufo", all'interno della fiera, oppure a uno dei ristoranti di alta qualità del circuito Truffle Club.

Tra i numerosi eventi in calendario non mancheranno gli appuntamenti a tema come: Albaromatica, una rassegna dedicata alle erbe aromatiche e officinali, che comprende un'area espositiva a tema con la presentazione di vini, liquori, infusi, tisane, caramelle, confetture e cioccolatini; le "vie del vino", promozione e degustazione dei rinomati vini delle Langhe e del Roero (Barolo e Barbaresco primi tra tutti e poi i vini nobili come il Nebbiolo d'Alba, il Roero Arneis, la Barbera d'Alba e il Dolcetto d'Alba, di Diano e di Dogliani); e poi ancora, tutti i venerdì sera Open Alba Food& Wine, con degustazioni d'autore.

Assolutamente da non perdere sono gli appuntamenti con la storia e la tradizione: la rievocazione storica dell'investitura del Podestà, seguita dal Palio degli Asini (la prima domenica di ottobre), il "Baccanale del tartufo", con musica e figuranti che animeranno le strade di Alba e il giorno seguente, la seconda domenica di ottobre, la rievocazione di scene di vita quotidiana contadina lungo le strade e le piazze del centro.
La manifestazione si conclude nell'affascinante contesto del castello di Grinzane Cavour dove, la seconda domenica di novembre, si tiene l'Asta Mondiale del Tartufo promossa dall'Enoteca Regionale Piemontese Cavour con la partecipazione del Comune di Alba e della Regione Piemonte.

Dove: Alba (Cuneo)
Quando: dalla seconda settimana di ottobre alla seconda settimana di novembre
Le date sono indicative, per maggiori informazioni e per verificare le date in cui si svolgerà l'evento è possibile consultare il sito: www.fieradeltartufo.com
e-mail: info@fieradeltartufo.org
Telefono: 0173 361051
Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?