Dolce o salata? L’importanza della prima colazione

Dolce o salata? L’importanza della prima colazione
Oggi i ritmi sempre più frenetici e la vita abbastanza stressante spingono le persone a saltare molto spesso la colazione, a bere solamente un caffè al volo o a fermarsi velocemente al bar e prendere un cappuccino e una brioche. Saltare la prima colazione è come salire su un’auto senza benzina. La prima colazione è il nostro carburante, ci fornisce la giusta carica ed energia per affrontare al meglio la giornata. Saltandola inneschiamo una sensazione di fame improvvisa che ci induce a mangiare di più nella giornata. Ed ecco che compaiono i chili in più sulla bilancia.
Per affrontare bene la giornata è necessario fare una colazione equilibrata. Di alternative ce ne sono tante e per tutti i gusti, basta solo scegliere e associare bene gli ingredienti.
La stragrande maggioranza delle persone in Italia preferisce iniziare la giornata con il sapore dolce, ma c’è anche chi preferisce il gusto salato. Allora qual è la giusta colazione, quella dolce o quella salata?
Entrambe le soluzioni vanno bene, basta solo scegliere gli ingredienti giusti.

Chi preferisce il dolce può iniziare la giornata con una calda tazza di latte, preferibilmente parzialmente scremato poiché più digeribile e con meno grassi, accompagnata da cereali integrali o muesli di cereali e frutta fresca di stagione. I più golosi potranno consumare un frutto con una fetta di torta fatta in casa senza troppi grassi (senza uova), con latte vegetale. Se preferite sono anche ottime le fette biscottate integrali o il pane tostato integrale con della marmellata o miele senza zuccheri.
Per chi non gradisce il latte può sostituirlo con un vasetto di yogurt magro bianco fresco a cui aggiungere dei pezzetti di frutta di stagione e dei cereali. Infine potete aggiungere della frutta secca (noci, nocciole, anacardi naturali, mandorle, pistacchi), non più di 15 grammi, ottima fonte di magnesio calcio e selenio.
Ecco un esempio di colazione gustosa ed equilibrata: 200 ml di latte parzialmente scremato o 125 g di yogurt magro con un cucchiaino di miele, 30 – 40 g di cereali integrali e 10 g di frutta secca. Se preferite potete aggiungere una manciatina di semi biologici (lino, zucca, girasole, chia) e bacche di goji, ricchi di vitamine, minerali e fibre.

C’è chi al mattino non preferisce il dolce ma sente il bisogno di mangiare qualcosa di salato. In questi casi potete bere un frullato o un centrifugato di frutta fresca e accompagnarlo con del pane di segale e un paio di fette de Il Cotto Buono Mangia e Chiudi Raspini, gustoso e ideale per iniziare la giornata in modo leggero e nutriente. Il Cotto Buono Raspini infatti ha il 50% di colesterolo e il 25% di sale in meno, inoltre possiede solo il 2,1% di grassi ed è fonte di Omega 3 e acidi grassi che apportano benefici alla salute di cuore e cervello.
In alternativa potete consumare il Tacchino al forno Mangia e Chiudi Raspini, nutriente e genuino, o della ricotta fresca con un po’ di miele.
Grazie alla vaschetta Mangia e Chiudi, i prodotti Raspini, senza glutine e con pochi grassi, rimangono sempre freschi.

La colazione salata, più proteica, sazia di più; però attenzione a non esagerare con le proteine! Se le avete consumate a colazione, meglio evitarle a pranzo per poi consumarle nuovamente a cena, al fine di avere un apporto di macronutrienti equilibrato.

Infine ogni tanto potete concedervi un peccato di gola con un buonissimo cornetto e cappuccino, l’importante come dico sempre è non eccedere e non farla diventare un’abitudine.

Buona giornata a tutti!


Dott.ssa Giovanna Mottola

Newsletter

Iscriviti alla newsletter Raspini! Tantissime ricette squisite
Sei già iscritto con questo indirizzo email.
Per accedere alla tua area riservata clicca qui.