Endometriosi: esiste una dieta adeguata?

Domanda
Soffro di endometriosi esiste una dieta adeguata? Inoltre ai primi freddi mi viene subito la tosse con catarro. Può essere d'aiuto l'alimentazione come prevenzione? Grazie!

Silvia
La Nutrizionista
Buongiorno Silvia,

per il disturbo che ha certamente una corretta alimentazione gioca un ruolo molto importante. Un sano regime alimentare è importante per diminuire i sintomi e tenere sotto controllo la malattia. Tra i vari alimenti, alcuni sono da tenere più in considerazione, come le fibre. Aumentando il consumo di fibre si ha una riduzione degli estrogeni circolanti nel sangue con un minore impatto sui tessuti estrogeno dipendenti. Si consiglia di assumere circa 20 – 30 g di fibre al giorno. Inoltre una dieta ricca di omega 3 (pesce azzurro, olio di oliva, olio di lino, noci) promuove la produzione della prostaglandina PGE1 che riduce il livello di infiammazione addominale causato dall’endometriosi. Studi recenti hanno dimostrato anche c’è una stretta correlazione tra endometriosi e intolleranza al glutine. Quindi è buona abitudine alternare nella propria dieta tutti i tipi di cereali (farro, orzo, avena, riso, mais, quinoa, miglio, grano saraceno, amaranto) per ricavare da essi tutti i benefici nutrizionali. Per rafforzare le difese immunitarie può prepararsi delle spremute e delle tisane, zenzero limone con un cucchiaino di miele di castagno.

Dott.ssa Giovanna Mottola

Newsletter

Iscriviti alla newsletter Raspini! Tantissime ricette squisite
Sei già iscritto con questo indirizzo email.
Per accedere alla tua area riservata clicca qui.