Tonno di coniglio

Tonno di coniglio
Senza Glutine
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 115 minuti
Note: + 2 giorni per il riposo in frigorifero
5.0 2
Introduzione
Il tonno di coniglio è un antipasto della cucina tradizionale piemontese, solitamente preparato all’inizio della primavera per celebrare l’arrivo della bella stagione. Tra i numerosi antipasti che potete offrire ai vostri ospiti, in attesa dell’arrivo dei primi piatti, il tonno di coniglio è uno dei più amati, in quanto è fresco, genuino e non appesantisce troppo.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Pulite le verdure e mettetele in una pentola capiente. Versate abbondante acqua e portatela a leggero bollore, salate e unite la polpa di coniglio e fatela cuocere per 1 ora e mezza.

Una volta pronta, scolatela, spolpatela e riducetela con le mani in tanti piccoli pezzetti e filamenti. Mettete parte del coniglio in quattro vasetti di vetro, salatelo e schiacciatelo leggermente con le mani. Mettete ora qualche pezzetto di aglio (che avrete precedentemente pulito), un po’ di salvia e di alloro sbriciolati. Ripetete l’operazione per tutti i vasetti, sino a quando arriverete quasi all’orlo.

A questo punto versate abbondante olio e richiudete i vasetti con i rispettivi coperchi. Riponete il tonno di coniglio in frigorifero per almeno 2 giorni prima di consumarlo.
Accorgimenti
Acquistate un coniglio già pulito ed eviscerato dal vostro macellaio di fiducia. Spolpate bene la carne prima di metterla nei vasetti, riducendola in tanti filamenti di uguale dimensione. Versate l'olio poco per volta, aspettando che venga ben assorbito dal coniglio prima di aggiungerne altro.
Idee e varianti
Per un tocco di classe in più, servite il tonno di coniglio con un bicchiere di vino rosso piemontese leggero, come Freisa o Grignolino. Potete aggiungere al vostro tonno di coniglio anche le spezie che più gradite: peperoncino, chiodi di garofano, pepe nero, ginepro.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da gustissimo il 11/05/2016 alle 11:19
Grazie mille Stefania per il tuo feedback! Essendo una ricetta tradizionale si presta a numerose varianti. Grazie per la tua testimonianza!! A presto
Inviato da stefania il 10/05/2016 alle 16:30
ciao... il tonno di coniglio da noi si prepara spesso...io sono di Asti e lo preparo anche come secondo freddo per l'estate. Però devo fare un appunto... secondo quanto mi ha insegnato mia suocera, il coniglio va cotto intero, lasciato riposare e raffreddare e solo dopo può essere spolpato.
saluti. stefania

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?