Acciughe alla povera

Acciughe alla povera
Senza Glutine
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 20 minuti
Note: + 8 ore per la marinatura
Introduzione
Le acciughe alla povera sono un antipasto tradizionale della cucina toscana, tipico soprattutto delle zone di Livorno, Pisa e Viareggio.
La ricetta delle acciughe alla povera non prevede cottura in senso stretto anche se richiede parecchie ore per la marinatura delle acciughe che devono prima “cuocere” nell'aceto e poi insaporirsi bene nel condimento di olio e cipolle.
Ideali per la stagione estiva, le acciughe alla povera sono chiamate così perché preparate con pochi e semplici ingredienti molto utilizzati nella cucina popolare (anche perché poco dispendiosi: le acciughe sono fra i pesci meno cari).
E per finire, quest'antipasto di pesce è anche un piatto molto salutare perché le acciughe sono un pesce azzurro ricchissimo di acidi grassi omega-3, utili per contrastare il colesterolo e per metabolizzare i lipidi.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
In una terrina adagiate a strati i filetti di acciuga, spolverate ogni strato con poco sale e irrorate bene con l'aceto di vino bianco. Per finire spruzzate del succo di limone e fate macerare le acciughe in questa marinatura per 6 ore.

Trascorso il tempo di marinatura scolate i filetti di acciuga che saranno ormai diventati bianchi e metteteli sempre a strati in una terrina, condendo ogni strato con la cipolla tagliata ad anelli molto fini e un po' d'olio extravergine d'oliva.

Mettete le acciughe così condite in frigorifero e lasciatele riposare almeno un paio d'ore prima di consumarle.
Accorgimenti
Per questa ricetta acquistate solo acciughe fresche (si riconoscono dall'aspetto lucente e dal vivido color argento che tende un po' all'azzurro) e per velocizzare i tempi di preparazione chiedete al pescivendolo di pulirvele e sfilettarvele. Nel caso in cui vogliate pulirle voi a casa, questo è il procedimento da seguire: eliminate la testa, le interiora e la lisca centrale, sciacquatele con cura sotto l'acqua corrente e asciugatele su uno strofinaccio pulito.
Idee e varianti
Al posto della cipolla bianca potete usare quella rossa.
La fase di salatura delle acciughe è molto importante perché il sale smorza l’acidità dell’aceto. Al posto di cospargere con il sale ogni strato potete anche mescolarlo all'aceto che userete per marinare le acciughe.
Servite le acciughe alla povera con del prezzemolo fresco e qualche grano di pepe come guarnizione.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?