Biscotti di Prato

Ricetta Biscotti di Prato
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 30 biscotti
Tempo: 70 minuti
Note: + 20 minuti di riposo dell’impasto
Introduzione
I biscotti di Prato sono parte integrante della tradizione culinaria della Toscana. Inventati da Antonio Mattei, sono comunemente denominati “cantuccini”. Si tratta di dolcetti croccanti a base di mandorle, pinoli e nocciole, senza aggiunta di olio o burro. Provate a prepararli insieme a noi seguendo l’antica ricetta!
Preparazione
L’antica ricetta prevede l’utilizzo di mandorle con la pellicina, quindi limitatevi a tostarle (ovviamente già sgusciate!) per poi tritarle.

Montate 3 uova e, a parte, il tuorlo con lo zucchero. Poi unite delicatamente i due composti e continuate a mescolare fino a ottenere una consistenza spumosa. A questo punto aggiungete man mano gli altri ingredienti: farina, zucchero, sale, scorza di limone grattugiata, il lievito e il burro sciolto a bagnomaria.
Rimboccatevi le maniche e iniziate a impastare fino ad ottenere un panetto morbido e abbastanza omogeneo.

A questo punto aggiungete un po’ alla volta le mandorle, i pinoli e le nocciole e continuate a manipolare l’impasto. Prima di continuare con la preparazione, vi consigliamo di lasciarlo a riposo per almeno 20 minuti.

Trascorso il tempo, dividete in più pezzi l’impasto e formate dei bastoncini che siano alti circa 2 centimetri e larghi 4. Per la lunghezza assicuratevi soltanto che stiano nella placca da forno dove li porrete, dopo averla leggermente unta o rivestita con della carta da forno.
Prima di iniziare la cottura, sbattete l’ultimo uovo e usatelo per spennellare i bastoncini.
Ora sono davvero pronti per essere infornati: temperatura a 180°C per 30 minuti (forno già caldo).

Una volta dorati, tirate fuori i bastoncini e lasciateli raffreddare, quindi tagliateli in fette spesse circa 2 centimetri con un taglio leggermente trasversale. Rimettete le fette in forno e lasciatele dorare ancora una decina di minuti, portando però la temperatura a 150°C.

Sfornate, lasciate raffreddare e assaggiate i biscotti di Prato in tutta la loro croccantezza!
Accorgimenti
L’impasto deve risultare morbido e omogeneo quindi, se durante la lavorazione dovesse diventare troppo secco, non esitate a diluirlo con un po’ di latte.

Man mano che raffreddano, i bastoncini diventano sempre più croccanti, quindi non perdete tempo nel tagliarli a fette!
Idee e varianti
Per dare un sapore ancora più intenso e particolare, potete aggiungere all’impasto 4 cucchiai di amaretto di Saronno e un po’ di miele.

Accompagnate i biscotti di Prato con dell’ottimo vino toscano, anzi, come tradizione vuole, con un sublime Vin Santo.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?