Meringhe con crema chantilly e mirtilli

Meringhe con crema chantilly e mirtilli
Senza Glutine
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 120 minuti
Note: + il tempo necessario alla preparazione della crema chantilly
Introduzione
Le meringhe con crema chantilly e mirtilli sono un dessert davvero irresistibile: il sapore dolcissimo delle meringhe si incontra con la cremosità della crema chantilly e la colorata decorazione a base di mirtilli crea uno stacco cromatico molto gradevole da vedere. Il risultato è un dolce stupefacente per armonia di sapori e bellezza estetica di presentazione.
Si tratta di un dessert che certamente non si può mangiare tutti i giorni (è ricco infatti di zuccheri e calorie e la preparazione è piuttosto lunga) ma, per le occasioni speciali, è perfetto!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
In una terrina sbattete con cura e a velocità costante (meglio usare uno sbattitore elettrico, se l'avete) gli albumi di 4 uova con 100 g di zucchero, finché non saranno montati a neve ben ferma.

Unite quindi, poco alla volta, la restante metà di zucchero, sbattendo con cura ogni volta che se ne aggiunge un po'. Dovete ottenere un composto dalla consistenza ben ferma.

Mettete quindi il preparato della meringa in una sac à poche e realizzate le vostre meringhe su una placca da forno (che avrete prima rivestito di carta antiaderente) dando loro la forma che più gradite: potete fare una sola grande meringa (con queste dosi verrà del diametro di circa 22 cm) oppure tante meringhe di dimensioni più piccole.

Fate cuocere le meringhe in forno a bassa temperatura (90-100°C), per 1 ora e mezza circa o comunque finché non si saranno ben asciugate.

Una volta pronte, toglietele immediatamente dalla placca utilizzando una spatola e, quando si saranno un po' raffreddate, spalmatevi sopra la crema chantilly e decoratele con i mirtilli precedentemente ben lavati e asciugati.
Accorgimenti
Se volete variare le dosi della ricetta, ricordate che per preparare la classica meringa la quantità di zucchero dev’essere sempre doppia rispetto a quella dell'albume (4 albumi corrispondono circa a 100 g).

I tuorli scartati per la preparazione delle meringhe possono essere tranquillamente utilizzati per un'altra ricetta, ad esempio una carbonara, senza che debbano essere quindi sprecati.

In base alle dimensioni che volete ottenere per le vostre meringhe, utilizzate per la sac à poche una bocchetta con foro stretto o largo.
Ricordate che le meringhe in forno non vanno affatto cotte, ma solo asciugate: in superficie non devono quindi prendere colore.
Idee e varianti
Al posto dello zucchero semolato si può usare dello zucchero a velo (va anche bene metà semolato e metà a velo).

Volendo, la crema chantilly può essere sostituita dalla crema pasticcera.

Per la decorazione usate altri frutti di bosco a piacere, se non gradite i mirtilli.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?