Tarallini col naspro

Ricetta Tarallini col naspro
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 8 persone
Tempo: 60 minuti
Introduzione
Dolci tipici dell’Italia meridionale, questi taralli sono ricoperti da una golosissima glassa, il naspro, aromatizzata al limone. In passato venivano preparati nel forno a legna e si consumavano durante le festività pasquali. Una volta preparate, potrete conservare queste gustose ciambelline, aromatizzate all’anice, per qualche giorno.
Preparazione
Impastate la farina con le uova, metà dello zucchero, l’olio, la buccia grattugiata del limone, un bicchiere di anice e un pizzico di sale. Lavorate la pasta, dividendola in tante strisce di 2 cm di diametro, da attorcigliare a ciambella. Portate a ebollizione una pentola d’acqua e versateci dentro i tarallini che avete composto. Appena riaffiorano a galla, toglieteli e metteteli ad asciugare su un telo. Incidete i taralli lungo la circonferenza, metteteli in una teglia imburrata e infornateli a 180°C per 20 minuti. Quando si saranno dorati, prelevateli dal forno e fateli raffreddare.

Nel frattempo preparate il naspro, versando, in una pentola con acqua, l’altra metà dello zucchero. Continuate a girare, fino a formare un composto denso e caramelloso. Toglietelo dal fuoco e aggiungeteci il succo di limone.
Immergetevi le ciambelline e mettetele ad asciugare su un ripiano. Potete servirle quando la glassa sarà completamente indurita e prenderà il colore bianco.
Accorgimenti
Una volta fatto l’impasto per i taralli, prima ancora di lavorarlo, fatelo riposare per qualche ora.
Idee e varianti
Potete preparare la glassa, semplicemente, sbattendo l’albume di un uovo con un bicchiere di zucchero.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?