Agnello alla cacciatora

Agnello alla cacciatora
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 55 minuti
Introduzione
L’agnello alla cacciatora è un tipico piatto Pasquale, la cui ricetta subisce innumerevoli variazioni seguendo le cucine regionali.
Preparazione
tagliate a pezzi l’agnello, sciacquatelo e asciugatelo.
Tritate finemente lo scalogno e fatelo appassire in una casseruola con qualche cucchiaio di olio. Unite l’agnello e fatelo rosolare su tutti i lati. Irrorate col vino rosso e fate evaporare.
Sbucciate le patate, tagliatele a pezzi grossolani e mettetele nella casseruola con l’agnello. Unite il concentrato di pomodoro sciolto in mezzo bicchiere d’acqua e condite con sale, pepe e origano.
Coprite il tegame e fate cuocere a fuoco lento per circa 45 minuti, irrorando di vino e acqua calda se dovesse asciugarsi troppo in cottura. Servite l’agnello alla cacciatora ben caldo.
Accorgimenti
L’agnello da latte (chiamato tradizionalmente abbacchio nel Lazio) è l’esemplare nutrito esclusivamente con latte materno, dalle carni tenere e il sapore delicato.
Idee e varianti
Potete insaporire l’agnello alla cacciatora con filetti di alici sott’olio, tritati con la scorza di limone grattugiata e prezzemolo. A fine cottura unite questo trito all’agnello, mescolate e fate cuocere qualche minuto per far sciogliere le acciughe.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?