Cerca
Sei in: Homepage / Ricette / Secondi Piatti / Carne di Coniglio / Coniglio in porchetta
Ricetta Coniglio in porchetta
Stampa questo contenuto

Coniglio in porchetta

Difficoltà: difficoltà 4
Dosi: per 4 persone
Tempo: 50 minuti

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.

Un secondo importante originario delle Marche, una vera bomba per un pranzo che lascerà a bocca aperta i vostri commensali.

Preparazione:
Lavate, pulite e sviscerate il coniglio. In una padella rosolate la pancetta a dadini, il prosciutto e il salame a cubetti con l’olio e uno spicchio d’aglio; regolate di sale e pepe, unite le viscere del coniglio e fate cuocere per qualche minuto.

Imbottite quindi di questo preparato l’interno del coniglio sviscerato. Cucite infine con un filo per alimenti affinché il ripieno non fuoriesca durante la cottura e arrotolate le fettine di pancetta intorno al coniglio.

Preriscaldate il forno a 180°C; nel frattempo riponete il coniglio in una teglia unta d’olio, fatelo rosolare a fuoco medio con il vino e il bicchiere d’acqua e infornate per circa 1 ora e mezza rigirandolo e bagnandolo di tanto in tanto con il sugo di cottura.

Accorgimenti:
Servite accuratamente il coniglio ai vostri ospiti: privatelo del filo per alimenti e tagliatelo a fettine con molta cura.

Idee e varianti:
La variante più comune per il coniglio in porchetta consiste nell’aggiunta di semi di finocchio alla preparazione, in modo da ottenerne un sapore fresco e inebriante.

Commenti:

Inviato da ida il 16/12/2012 alle 19:23

vi siete dimenticati di dire che il coniglio va disossato