Ossobuco alla fiorentina

Ossobuco alla fiorentina
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Introduzione
L'ossobuco alla fiorentina è un ottimo secondo piatto, come del resto molti altri della cucina toscana. Si prepara semplicemente con della buona salsa di pomodoro, insaporendo la carne con vino e brodo, dopo averla infarinata e rosolata negli aromi. Il risultato di questa semplice ricetta è un secondo molto gustoso che senza dubbio soddisferà gli amanti dei piatti di carne.
Preparazione
Private gli ossibuchi della pellicina e con un coltellino praticate qualche incisione lungo i loro bordi. Passateli quindi in una leggera impanatura di farina, dopo averli delicatamente battuti.

A questo punto gli ossibuchi sono pronti per essere rosolati a fiamma piuttosto bassa in un tegame con dell'olio extravergine d'oliva, insieme alla cipolla tritata molto finemente e al timo. Durante la rosolatura girate gli ossibuchi in modo da farli dorare uniformemente su tutti e due i lati.
Versate quindi il vino rosso e, una volta che sarà evaporato, bagnate con il brodo di carne. Unite anche la salsa di pomodoro e aggiustate di sale e pepe.

Fate cuocere gli ossibuchi a fiamma bassa per una mezz'ora circa. Potete spegnere il fuoco quando il sugo si sarà sufficientemente ristretto e quando la consistenza della carne sarà tenera (provate con una forchetta).
Accorgimenti
Per questa ricetta non ci sono accorgimenti particolari da seguire, se non quello di cuocere gli ossibuchi a fiamma lenta e di prestare particolare attenzione durante la fase della rosolatura, per evitare che la carne si attacchi.
Idee e varianti
L'ossobuco alla fiorentina si può preparare anche in bianco, senza l'aggiunta della salsa di pomodoro.
Chi ama il piccante può insaporire il piatto con un po' di peperoncino.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?