Cerca
Sei in: Homepage / Ricette / Secondi Piatti / Carne di Vitello / Spezzatino con patate in pentola a pressione
Ricetta Spezzatino con patate in pentola a pressione
Stampa questo contenuto

Spezzatino con patate in pentola a pressione

Difficoltà: difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 50 minuti

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.

Un ottimo secondo, adatto alle fredde giornate d'inverno. Sostanzioso ed economico, lo spezzatino con patate è un piatto che soddisfa anche gli stomaci più esigenti. La cottura con la pentola a pressione rende la carne saporita e tenerissima e le patate morbide e cremose, da gustare appena fatte o anche riscaldate in un secondo momento.

Preparazione:
Scaldate un po' d’olio extra vergine d’oliva nella pentola a pressione e fate soffriggere cipolla, sedano e carota tritati non troppo finemente.
Tagliate la carne a bocconcini, infarinate leggermente e gettate i pezzi nella pentola. Fateli rosolare a fuoco vivo per circa 10 minuti. Girate con un cucchiaio e fate dorare bene la carne in ogni lato. Versate il mezzo bicchiere di vino e fate sfumate. Quando il vino comincia a bollire, abbassate leggermente la fiamma. Salate e pepate a piacimento, aggiungete gli aromi che preferite.

Coprite la carne con il brodo e chiudete la pentola a pressione. Dopo il fischio abbassate ancora la fiamma e fate cuocere per 30 minuti. Mentre la carne sta cuocendo prendete le patate, sbucciatele, lavatele e tagliatele a pezzetti.
Passata la mezzora, fate sfiatare la valvola e aprite la pentola. Aggiungete le patate, dell'altro brodo se è necessario, e mescolate bene. Richiudete la pentola e fate cuocere per altri 10-15 minuti dopo il fischio. Fate uscire il vapore e aprite la pentola. Aggiustate di sale e servite caldo o tiepido.

Accorgimenti:
Meglio scegliere delle parti di vitello adatte alla cottura prolungata. Potete tranquillamente tralasciare i tagli di carne teneri e pregiati a favore di altri come la polpa di spalla, il girello di spalla o la pancia.
Se il sugo a fine cottura è troppo liquido, fatelo asciugare a fuoco vivo e a pentola scoperta.
Potete anche non infarinare i pezzetti di carne prima di metterli in pentola, ma con la farina il sugo vi verrà più denso e cremoso.
Prima di aprire la pentola, ricordate come sempre di farla sfiatare completamente.

Idee e varianti:
Per uno spezzatino ancora più corposo, aggiungete mezzo bicchiere di passata di pomodoro dopo il vino.
Buonissima la variante con i piselli: aggiungeteli dopo la cottura della carne insieme a una noce di burro e lasciate sul fuoco per altri 10 minuti.

Commenti:

Inviato da ilaria il 14/09/2013 alle 12:15

non riesco a terminare il commento poiché la pagina effettua un refresh, cancellandomi il testo...