Spezzatino con patate

Ricetta Spezzatino con patate
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 120 minuti
Introduzione
Non è un primo, non è un secondo: lo spezzatino di patate è un piatto che li riunisce entrambi. Facile da preparare, accontenta tutti con la sua ricetta tradizionale e ricca di sapore, che riporta chi lo assaggia ai cibi semplici e genuini di tanto tempo fa. Perfetto per le cene in casa, specie nelle sere invernali quando fuori fa freddo.
Preparazione
Tritate la cipolla, il sedano e la carota. Metteteli a soffriggere con un po' d'olio in una pentola alta, per qualche minuto, a fuoco moderato.
Tagliate la carne a cubetti, infarinatela e aggiungetela al soffritto. Fate rosolare per circa 5 minuti. Giratela bene e assicuratevi che sia appena dorata da tutte le parti. Aggiungete il bicchiere di vino e fate evaporare per 5-10 minuti. Spolverate di rosmarino. Aggiungete un po' di brodo bollente (il tanto per coprire la carne), coprite la pentola con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per circa un'ora e mezzo.
Intanto, pelate e tagliate le patate a tocchetti. Fatele cuocere in una pentola d'acqua salata per 5 minuti. Quando mancano 20 minuti alla cottura della carne, aggiungeteci le patate. Regolate di sale a fine cottura e servite il vostro spezzatino in tavola bello caldo.
Accorgimenti
Attenzione a non tagliare la carne a pezzi troppo piccoli: una volta cotti, si possono restringere molto.
Non dimenticate di controllare di tanto in tanto la cottura del vostro spezzatino. Se vedete che si sta asciugando aggiungete del brodo o dell'acqua. Evitate, però, di rendere il sughetto troppo liquido. L'ideale sarebbe una consistenza dolce, appena densa, perfetta per farci la “scarpetta” con il pane.
Idee e varianti
Una variante “rossa” di questa ricetta si ottiene usando la passata di pomodoro al posto del brodo. Poco prima di versare le patate, prendete 200 gr. di passata, aggiungete e mescolate. Proseguite con la cottura classica.
Per impreziosire il gusto potete aggiungere una spolverata di pepe o di peperoncino e uno spicchio d'aglio, oppure una puntina di senape delicata al momento della cottura della carne.
Per chi non ama i “pezzettoni” di carne, si può optare per la carne tagliata “all'uccelletto”, ovvero a striscioline.
Se poi amate le sperimentazioni, date sfogo alla fantasia: nulla v'impedisce, ad esempio, di aggiungere al soffritto di sedano e carote un bel pezzetto di peperone tritato. O di abbinare, in fase di cottura delle patate, una manciata di ottimi funghi porcini.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?