Cerca
Sei in: Homepage / Ricette / Contorni / Contorni con Funghi / Funghi trifolati
Funghi trifolati
Stampa questo contenuto

Funghi trifolati

Difficoltà: difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 35 minuti

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.

I funghi trifolati sono uno dei contorni più classici con cui accompagnare le carni bianche.

Preparazione:
Pulite i funghi eliminando la parte terrosa del gambo e riduceteli a fettine.
Sbucciate l’aglio, eliminate l’anima e fatelo rosolare in un tegame con qualche cucchiaio d’olio. Aggiungete il prezzemolo lavato e tritato finemente. Quando l’aglio inizia a dorarsi, aggiungete i funghi. Mescolate per fare insaporire bene e sfumate col vino bianco. Portate avanti la cottura fino a che i funghi non siano ben cotti e il liquido non sia del tutto evaporato. A fine cottura condite con sale e pepe, eliminate l’aglio e servite.

Accorgimenti:
Potete preparare i funghi trifolati anche con ferlenghi, prataioli o porcini.
La ricetta originale di tradizione piemontese suggerisce l’utilizzo di un tegame in coccio.

Idee e varianti:
Potete servire i funghi trifolati come contorno di scaloppine di pollo, tacchino o vitella, ma anche per condire un piatto di polenta o di riso.

Commenti:

Inviato da Gustissimo.it il 09/01/2014 alle 16:57

Grazie Venanzio! È bello ricevere simili complimenti!
Continua a seguirci :)

Inviato da venanzio il 08/01/2014 alle 16:20

semplice e gustoso il suo modo di cucinare!