Carciofi alla giudìa

Ricetta Carciofi alla giudìa
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 35 minuti
Introduzione
Un piatto romano, semplice da realizzare e che porta in tavola i sapori dell’antica tradizione ebraica. Da non confondere con i “carciofi alla romana”, che vengono preparati in maniera diversa.
Preparazione
Iniziate con la pulizia dei carciofi eliminando la parte esterna in modo graduale fino ad arrivare, foglia dopo foglia, alla polpa. Da ogni foglia dovete eliminare la parte viola senza rovinare la foglia sottostante. Quando avrete eliminato tutto il superfluo, ossia la parte legnosa, il carciofo avrà una forma compatta simile al bocciolo di una rosa.

Immergete i carciofi in una bacinella con acqua e limone per circa 10 minuti. A questo punto scolateli e asciugateli. Sbattendo i carciofi uno contro l’altro farete in modo che le foglie si aprano. Prima di cuocerli condite la polpa con sale e pepe.

Immergete i carciofi in olio caldo ma non bollente per circa 10 minuti. A fine cottura dovranno risultare morbidi ma non troppo molli. Fateli raffreddare per almeno un quarto d’ora prima di servire a tavola asciugandoli con carta assorbente.
Accorgimenti
Perché questo piatto riesca, ricordate che i carciofi devono essere rigorosamente romani: li riconoscete facilmente perché sono tondi.
Friggete i carciofi a testa in giù in modo che cuociano bene all’interno. Per renderli più croccanti, spruzzateli con un po’ d’acqua poco prima della fine di cottura.
Idee e varianti
Prima di friggere i carciofi aprite con il pollice le foglie verso l’esterno per ricreare la forma di una rosa sbocciata. Potete friggere in olio di semi ma l’olio extravergine di oliva garantisce maggiore croccantezza e digeribilità.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?