Cianfotta sorrentina

Ricetta Cianfotta sorrentina
Senza Glutine
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 6 persone
Tempo: 50 minuti
Introduzione
Una tipica ricetta campana, nata nelle povere case contadine quando si utilizzavano le risorse del proprio orticello per sfamare l’intera famiglia. Oggi la cianfotta, o ciambotta sorrentina, è diventata una pietanza davvero ricercata, nonostante la sua semplicità, grazie alla genuinità dei suoi sapori.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Lavate e mondate le verdure. Affettate la cipolla, pelate i pomodori e le patate, raschiate le carote.
Mettete una padella sul fuoco e fate rosolare nell’olio lo spicchio d’aglio, il peperoncino e la cipolla.
Eliminate quindi l’aglio, aggiungete i pomodori tagliati a tocchetti e lasciateli cuocere per circa 10 minuti. Unite poi anche le carote e le patate (ridotte a dadini) e bagnate il tutto con un bicchiere d’acqua.
Prendete poi la zucca, le zucchine, le zucchette e le melanzane, eliminate le rispettive bucce e tagliatele a cubetti. Trasferite anche queste verdure in padella. A questo punto lasciate cuocere per circa un’ora. Quasi a fine cottura, unite anche le pere e le prugne (denocciolate), anch’esse tagliate a dadini e mantenete su fiamma moderata ancora 15 minuti.
Prima di servire, cospargete la vostra cianfotta con basilico fresco.
Accorgimenti
Due consigli per realizzare un’ottima cianfotta: durante la cottura mescolate il meno possibile gli ingredienti; aggiungete il sale solo a fine cottura se volete mantenere la croccantezza delle verdure e conservare il più possibile la vivacità dei colori.
Idee e varianti
Sono infinite le varianti per realizzare questa deliziosa cianfotta, a seconda delle verdure a disposizione in ogni stagione e, ovviamente, dei vostri gusti.
A Sorrento un’altra variante molto apprezzata contiene peperoni, capperi, olive e succo di limone, oltre a patate, melanzane, zucchine, aglio e cipolla. La differenza sta però anche nella cottura, che farete in forno per circa un’ora, ricordandovi che dopo la prima mezz’ora potrete aggiungere un bicchiere di vino bianco.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?