Crema catalana flambé

Crema catalana flambé
Senza Glutine
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 4
Dosi: per 4 persone
Tempo: 35 minuti
Note: + 2 ore e ½ di riposo in frigorifero della crema
Introduzione
Dolce spesso confuso con la crème brulée, la crema catalana è un dessert freddo a base di latte, uova e amido di mais, aromatizzato alla cannella. La crosticina dorata in superficie si ottiene grazie a una leggera flambatura con dello zucchero di canna e un liquore dolce che deve evaporare completamente per non compromettere il gusto della crema stessa.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Lavate con cura il limone e grattugiatene la scorza; mescolate l’amido di mais in ½ bicchiere di latte freddo, dopodiché versate il latte rimanente in un padellino dal fondo spesso insieme alla scorza e alla cannella. Fate scaldare fino a che non comincerà a bollire e spegnete il fuoco.

Rompete le uova e ricavatene solo i tuorli; sbatteteli insieme allo zucchero semolato aggiungendo anche l’amido sciolto nel latte. Una volta che il composto risulterà omogeneo, unite il latte precedentemente portato a ebollizione eliminando la stecca di cannella e filtrando la scorza del limone grattugiata.

Rimettete il composto sul fuoco (a fiamma vivace) e portate nuovamente a bollore mescolando di continuo e lasciando cuocere per un paio di minuti, fino a quando la crema non si sarà addensata, dopodiché toglietela dal fuoco e versatela nelle coppette monoporzione.
Lasciate intiepidire la crema a temperatura ambiente e poi raffreddare in frigorifero per 2 ore e ½ circa.

Prima di servire il dessert, cospargete la superficie di tutte le ciotoline con 1 cucchiaino di zucchero di canna e caramellatelo aggiungendo 2-3 cucchiai di Calvados in ciascuna. Con un fiammifero lungo accendete il liquore e lasciate spegnere le fiamme naturalmente: si formerà una crosticina bruna e croccante.

Lasciate raffreddare per qualche secondo in modo che si solidifichi e portate in tavola i dessert.
Accorgimenti
Spolverate lo zucchero di canna sulla crema fredda e date dei colpetti sul bordo delle ciotoline, inclinandole leggermente da tutti i lati, in modo da creare uno strato sottile e il più possibile uniforme. Altrettanto sottile deve essere lo strato di Calvados, altrimenti le fiamme rimarranno accese a lungo scaldando non solo la superficie ma anche il resto del dolce.
Idee e varianti
Potete guarnire il dolce con frutti di bosco o uva: il miglior abbinamento per la crema catalana sono i frutti dal sapore leggermente acidulo.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?