Krapfen

Krapfen
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Note: + 3 ore di lievitazione dell'impasto
5.0 6
Introduzione
Il Krapfen è un dolce di origine austriaca, molto amato anche in Italia col nome di bombolone.
Preparazione
Tagliate il burro a pezzetti e lasciate ammorbidire.
Setacciate la farina in una ciotola.
Aggiungete le uova, la scorza grattugiata del limone, la vanillina, il burro.
Fate sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido, aggiungendoci lo zucchero e versatelo sul resto del composto.
Lavorate bene con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formate un panetto, incidetelo a croce, copritelo con un panno e lasciate lievitare per almeno 2 ore.
Stendete l’impasto con l’aiuto di un matterello fino a ricavare una sfoglia di circa 1 cm di spessore.
Ritagliate dei dischi con uno stampo tondo ( o un bicchiere), copriteli nuovamente con un panno e fate lievitare per un’altra ora.
Cottura
Scaldate un tegame con lo strutto e friggete i krapfen un po’ alla volta, rigirandoli per farli dorare su entrambi i lati.
Fateli asciugare su carta da pane o da cucina. Con l’aiuto di una siringa farciteli di crema pasticcera e cospargeteli di zucchero a velo.
Accorgimenti
Dopo aver ricavato i dischi dalla sfoglia, impastate i ritagli, stendeteli nuovamente col matterello e ritagliate altri dischi.
Idee e varianti
Potete farcire i vostri krapfen anche con la marmellata di albicocche.
La ricetta originale prevede lo strutto sia nell’impasto che per la frittura. Potete scegliere di sostituirlo col burro e friggere in olio extravergine d’oliva.
Inviato da Gustissimo.it il 03/10/2016 alle 12:02
Per Marcello: la preparazione dei krapfen non prevede l'utilizzo del forno :-)
Inviato da marcello il 27/09/2016 alle 20:38
ciao a tutti volevo sapere al forno a che temperatura e tempo..graziee
Inviato da Gustissimo.it il 11/02/2015 alle 10:52
Ciao Gabriella! Per conoscere la nostra ricetta della crema pasticcera ti basterà cliccare sulla corrispondente voce negli ingredienti, dove è presente il cappello da cuoco. In ogni caso ecco la ricetta: www.gustissimo.it/scuola-di-cucina/creme-dolci/crema-pasticcera.htm Nell’impasto da noi previsto i grammi di burro sono 60, tuttavia puoi sostituirli con altrettanti grammi di strutto. Per la frittura dei krapfen le quantità di olio, strutto o di burro vanno decise un po’ a occhio. Per friggerli bene considera un panetto di burro o di strutto, mentre per l’olio basterà 1 bicchiere ;)
Inviato da gabriella il 10/02/2015 alle 23:36
Ciao, qui però non dite come si fa la crema pasticcera e inoltre vorrei sapere se bisogna fare raffreddare la crema pasticcera prima di farcire i krapfen. Un ultima cosa: volendo sostituire lo strutto dobbiamo usare burro e olio extravergine di oliva. Mi potete dire le dosi di entrambi? grazie
Inviato da Gustissimo.it il 09/01/2014 alle 13:44
@Sonia: è necessario far lievitare l’impasto due volte perché, ogni volta che si re-impasta (come dopo la prima lievitazione), esso assorbe aria: facendolo lievitare una seconda volta, il lievito si sprigionerà ancora di più e l’impasto crescerà e diventerà compatto e voluminoso.
Sì, puoi congelare i krapfen. Al termine della seconda lievitazione puoi metterli in un apposito sacchetto per congelare i cibi e riporli in freezer: quando deciderai di consumarli, ti basterà scongelarli e farli cuocere in padella con l’olio o in forno in un’apposita pirofila.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?