Seadas sarde

Seadas sarde
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 40 minuti
Note: + 30 minuti per il riposo del composto
5.0 4
Introduzione
Le seadas sono squisiti dolcetti di origine sarda che, al giorno d’oggi, si ritrovano anche in numerose pasticcerie lungo tutta la penisola. Preparatele in casa seguendo la ricetta che vi suggeriamo e offritele ai vostri ospiti per merenda o dopo cena: si leccheranno tutti i baffi!
Preparazione
Riunite in una terrina le uova e la farina di semola e mescolate. Incorporate un pizzico di sale, lo strutto e un cucchiaio di acqua calda.
Impastate sino a ottenere un composto morbido e omogeneo, dopodiché lasciatelo riposare per mezz’ora in un luogo fresco.

Nel frattempo grattugiate il formaggio in una ciotola e mescolatelo con la scorza del limone e lo zucchero.

Quando sarà trascorso il tempo di riposo, riprendete la pasta e stendetela su una spianatoia infarinata aiutandovi con un mattarello, sino a ottenere una sfoglia sottile.

Ritagliate tanti dischi quanti riuscite, dopodiché mettete un cucchiaio colmo di ripieno di formaggio sulla parte centrale della pasta. Richiudete i dischi si loro stessi formando una mezzaluna e, facendo una leggera pressione con le dita, sigillate bene le estremità.

Fate scaldare abbondate olio di oliva in una padella capiente e mettete a friggere le seadas, sino a quando saranno dorate su entrambi i lati.

Nel frattempo fate scaldare il miele in un pentolino a bagnomaria, mantenendo la fiamma bassissima.

Quando le seadas sono pronte, scolatele e mettetele su un piatto rivestito con carta assorbente, in modo che disperdano l’olio in eccesso, dopodiché cospargetele con il miele e servitele.
Accorgimenti
L’olio deve essere bollente quando metterete a friggere le seadas, altrimenti potrebbero rimanere molli.
Quando fate scaldare il miele a bagnomaria prestate attenzione che non si rapprenda troppo, altrimenti potrebbe bruciarsi.
Idee e varianti
Cospargete le seadas con un po’ di zucchero semolato prima di servirle: il calore della frittura lo farà sciogliere e il sapore sarà ancora maggiore!
Commenti
4 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 27/09/2016 alle 16:39
Certamente Antonella! La dose, anche se utilizzi il burro, resta invariata ;-)
Inviato da Antonella il 23/09/2016 alle 18:00
Si può sostituire lo strutto col burro?grazie
Inviato da Gustissimo.it il 29/02/2016 alle 09:40
Ciao Giada, sì puoi sostituire lo strutto con il burro o la margarina.
Inviato da Giada il 28/02/2016 alle 19:39
Posso sostituire lo strutto con dell'olio o del burro?

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?