Strudel di mele

Ricetta Strudel di mele
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 90 minuti
Introduzione
Il dolce tipico del nostro stupendo nord-est italiano è qui presentato nella sua ricetta classica. Può essere gustato a colazione o come deliziosa e ricca merenda pomeridiana.
Preparazione
Amalgamate in una ciotola l'impasto esterno miscelando la farina, 1 cucchiaio di zucchero, le uova e cinque o sei cucchiai di acqua tiepida. Formate una palla e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti circa.
Intanto preparate il ripieno dello strudel. Mettete a bagno nel Brandy l’uva sultanina. Rosolate il pangrattato con 40 grammi di burro, quindi unite il tutto con la scorza grattugiata del limone, la cannella, i pinoli, l'uva sultanina, le mele sbucciate e fatte a fettine e il rimanente zucchero.

Stendete la pasta ricavando uno strato dello spessore di circa 0,5 cm. Spennellate la sfoglia con un po' di burro fuso e distribuitevi il ripieno.
Arrotolate lo strudel su se stesso e chiudetelo bene con molta attenzione. Spennellatelo esteriormente con il rimanente burro fuso e cuocete in forno già caldo a 180°C per 45 minuti circa.
Accorgimenti
Per gustare al meglio lo strudel di mele si consiglia di servire tiepido su un ampio piatto da portata per dolci.
Idee e varianti
Questa ricetta può essere abbinata a un delicato Traminer aromatico del Sudtirol o a un piemontese Gavi docg.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 20/06/2014 alle 09:25
Ciao Ilaria, le proporzioni degli ingredienti sono corrette. Se la pasta si attacca alle mani, cospargile di farina prima di lavorare l'impasto ma non aggiungerne altra al composto.
Inviato da ilaria il 18/06/2014 alle 22:33
la pasta non si stacca dalle mani, ho aggiunto farina ed è diventato un pane duro!!!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa c'è nel frigo? Scopri come cucinarlo!