Schiacciata con l'uva

Schiacciata con l’uva
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 teglia
Tempo: 80 minuti
Note: + 1 ora per il riposo dell’impasto. Usate una teglia del diametro di 24 cm
Introduzione
La schiacciata con l’uva è un rustico toscano dal sapore dolce, preparato solitamente in autunno quando c’è la vendemmia. La dolcezza dell’uva si sposa alla perfezione con l’impasto croccante e leggermente salato, per uno spuntino buonissimo e adatto da gustare in ogni occasione!
Preparazione
Mettete la farina su una spianatoia e formate una fontana. Al centro mettete il lievito, che avrete precedentemente fatto sciogliere in mezzo bicchiere d’acqua, 40 grammi di zucchero, 5 cucchiai di olio e un po' di sale. Impastate bene e lasciate riposare il composto per 1 ora coperto da un canovaccio.

Trascorso il tempo di riposo, dividete l’impasto in due parti e stendetene una in una teglia leggermente oliata, facendola aderire bene anche ai bordi. Lavate l’uva e mettetene metà sopra la pasta, versate un filo d’olio e zuccherate. Mettete ora la restante pasta, anch'essa ben distesa, e fatela aderire bene a quella sottostante. Disponete l’uva rimasta sulla superficie e terminate con un filo d’olio e lo zucchero rimasto.

Infornate la schiacciata in forno preriscaldato a 180°C per circa 60 minuti, sino a quando diventa dorata e croccante. Una volta pronta, sfornatela e fatela raffreddare a temperatura ambiente prima di servirla.
Accorgimenti
Stendete bene la pasta all’interno della teglia, facendo in modo che aderisca anche ai bordi. Lavate l’uva sotto l’acqua corrente prima di metterla sopra la pasta.
Idee e varianti
Se desiderate preparare un rustico meno dolce, dimezzate la quantità di zucchero previsto nella ricetta. Se non vi piace l’uva nera, potete usare quella rosata.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?