Rabaton

Rabaton
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Introduzione
Tipico piatto povero piemontese, i rabaton sono degli gnocchi più grossolani il cui ingrediente principale sono le erbe selvatiche raccolte nei campi – almeno in origine – oggi sostituite spesso da bietole o spinaci. Passati in forno con un semplicissimo condimento di burro e salvia sono molto gustosi.
Preparazione
Lavate e asciugate le erbe di campo. Cuocetele al vapore e, una volta raffreddate, strizzatele e tagliatele grossolanamente.

Passatele in un mixer con la ricotta, le 2 uova, metà del parmigiano, lo spicchio d’aglio sminuzzato, un pizzico di sale e la noce moscata. Aggiungete il pangrattato per arrivare ad avere un composto con cui formare delle palline.

Su una spianatoia infarinata, lavorate con i palmi delle mani le palline per trasformarle in piccoli cilindri. Lasciate riposare e nel frattempo preparate il brodo con l'acqua e il dado.

Versate i rabaton nel brodo bollente per un paio di minuti massimo. Scolateli con la schiumarola e disponeteli in una teglia imburrata. Cospargete di parmigiano grattugiato e aggiungete le foglie di salvia lavate.

Passate in forno a 150°C per 15 minuti, per ottenere una bella crosticina croccante.
Serviteli caldi.
Accorgimenti
Scolate i rabaton con una schiumarola molto delicatamente per non sbriciolarli.
Idee e varianti
Al posto delle erbette, potete utilizzare le bietole o gli spinaci, sempre cotti al vapore prima di passarli nel mixer.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?