Pasta e fagioli alla veneta

Pasta e fagioli alla veneta
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 150 minuti
Note: + 8 ore per l'ammollo dei fagioli
Introduzione
Ottima minestra, corposa e saporita, questa pasta e fagioli è un piatto molto rappresentativo della tradizione contadina veneta. I contadini di un tempo, infatti, consumavano tantissimi fagioli, alimento "povero" per eccellenza: essendo molto ricchi dal punto di vista nutritivo, sostituivano degnamente la carne che non tutte le famiglie potevano permettersi.
Preparazione
Dopo averli ammollati per 8 ore almeno, mettete i fagioli a cuocere in una pentola piena d'acqua a fuoco piuttosto lento e per circa un paio d'ore. Verso la fine della cottura, salate leggermente l'acqua.

Mentre i fagioli sono sul fuoco, lessate le patate in acqua bollente salata per 12 minuti circa; scolatele quando saranno ancora piuttosto croccanti, sbucciatele, tagliatele a pezzetti e tenetele da parte.

Una volta trascorse le 2 ore di cottura dei fagioli, scolateli e teneteli da parte.

Tritate finemente la cipolla sbucciata, il sedano lavato e pulito, la carota sbucciata e l'aglio schiacciato e sbucciato e mettete il tutto a soffriggere insieme al lardo sminuzzato al coltello in una pentola capiente dai bordi alti. Insaporite con il rosmarino e il prezzemolo finemente tritato.

Aggiungete quindi al soffritto i fagioli ben sgocciolati, mescolate, dopodiché allungate con un paio di mestoli di brodo vegetale e unite anche le patate. Coprite con altro brodo in modo che risulti abbastanza per portarlo a bollore e farvi cuocere la pasta per qualche minuto.

Una volta cotta la pasta, spegnete il fuoco e servite la pasta e fagioli ben calda con del brodo di cottura non prima di averla condita con un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo e del pepe.
Accorgimenti
I fagioli borlotti di Lamon, tipici del bellunese, sono i più indicati per questa ricetta tutta veneta! Se non doveste riuscire a reperirli, un'altra buona qualità di fagioli borlotti andrà benissimo.

La ricetta prevede di utilizzare pasta fresca all'uovo! Potete optare per tagliatelle, fettucce, pappardelle o maltagliati.
Idee e varianti
La ricetta tradizionale prevede di soffriggere le verdure con il lardo (in alternativa al lardo può andare bene anche la pancetta): se però preferite un piatto più leggero, potete anche preparare un semplice soffritto, solo con olio e senza lardo.

Al posto della pasta fresca è possibile utilizzare della pasta di grano duro: in tal caso, però, ricordatevi di farla cuocere qualche minuto in più.

Se volete arricchire la ricetta di gusto, aggiungete una cotica durante la cottura in brodo degli altri ingredienti!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?