Baccalà alla livornese

Baccalà alla livornese
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Note: + 2 giorni di ammollo del baccalà
Introduzione
Il baccalà alla livornese è un secondo piatto a base di pesce che arriva direttamente dalla Toscana. Questa terra ci regala da sempre numerosi piatti gustosi e saporiti e questo è il momento del baccalà! Provate la ricetta che vi suggeriamo e lasciatevi conquistare dall’armonia dei suoi aromi, profumi e sapori.
Preparazione
Sciacquate il baccalà sotto l’acqua corrente e mettetelo in ammollo in una ciotola con abbondante acqua per circa 2 giorni.
Terminata la fase di ammollo, eliminate le squame e tagliate il baccalà a pezzi della stessa dimensione.

Mettete la farina su un piatto piano e passateci i bocconcini di baccalà, avendo cura che l’impanatura aderisca bene su tutti i lati.
Fate friggere il baccalà in una padella con abbondante olio di semi, dopodiché scolatelo e salatelo.

Affettate la cipolla, dopo averla accuratamente pulita, e fatela soffriggere in una padella con tre cucchiai di olio d’oliva.
Lavate i pomodori, tagliateli a pezzettini e uniteli nella padella. Salateli e fateli cuocere a fiamma bassissima per 15 minuti.
Unite il baccalà e proseguite la cottura per ulteriori 15 minuti.
Quando manca 1 minuto al termine della cottura, unite il prezzemolo sminuzzato.

Servite il baccalà su un piatto da portata, irrorandolo con il sughetto di cottura.
Accorgimenti
Scolate bene il baccalà e mettetelo ad asciugare su un piatto rivestito con carta assorbente, affinché si disperda l’olio in eccesso.
Idee e varianti
Se gradite, potete aggiungere delle olive taggiasche o dei capperi dissalati, per un sughetto ancora più saporito!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?