Filetti di orata gratinati

Filetti di orata gratinati
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
5.0 1
Introduzione
L'orata è un pesce davvero delicato e buono, ideale per le cotture al forno perché mantiene una carne morbida e umida. Se volete preparare questo delizioso pesce in modo diverso dalle solite ricette come l'orata in crosta di sale, potete provare i filetti di orata gratinati. L'orata gratinata, infatti, è un secondo piatto semplice e veloce che piacerà a tutti i vostri ospiti.
Preparazione
Come prima cosa per realizzare i filetti di orata gratinati, sciacquate il pesce e tamponatelo con carta da cucina per asciugarlo.

Preparate il composto per la gratinatura: sciacquate e tritate finemente il prezzemolo, poi versatelo in una ciotola con il pangrattato, l'aglio tritato, il peperoncino tritato finemente e il pecorino, poi unite anche l'uovo e mescolate il tutto aggiustando di sale.

Ora foderate la leccarda con la carta da forno e adagiatevi, distanziandoli, i filetti di orata, dopodiché ponete su ognuno un cucchiaio di composto di pangrattato cercando di allargarlo in modo da ricoprire tutto il filetto.

Irrorate con un poco di olio extravergine e cuocete in forno caldo a 180°C per circa 10-15 minuti.

Sfornate i filetti di orata gratinati e serviteli in tavola caldi.
Accorgimenti
Consigliamo di farvi sfilettare le orate dal pescivendolo per comodità. Se invece volete farlo voi, ecco qualche consiglio utile per sfilettare il pesce.
Idee e varianti
Per arricchire la ricetta, utilizzate anche delle mandorle, tostate e tritate, da unire al pangrattato e al resto degli ingredienti per la gratinatura.
Commenti
1 commento inserito
Inviato da mass il 09/10/2016 alle 13:31
io ho aggiunto anche la menta nella tritto e deliziosa bel contrasto con il piccante

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?