Filetto di spigola in oliocottura

Filetto di spigola in oliocottura
Senza Glutine
Senza Lattosio
Difficoltà:
difficoltà 4
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Introduzione
Voglia di un secondo di pesce un po' di diverso dal solito? Provate a cucinare un pesce piuttosto comune, la spigola, in modo particolare, ovvero con l'oliocottura: il gusto intenso e la morbidezza della carne, vi sorprenderanno!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per prima cosa private i filetti di spigola della pelle.

Versate parecchio olio in una pentola in modo che, quando immergerete i filetti, questi potranno essere completamente coperti d’olio; scaldatelo quindi insieme al rosmarino e al timo e portatelo alla temperatura di 60°C, controllandola con il termometro da cucina.

Una volta raggiunta questa temperatura, spegnete il fuoco (o comunque mantenetelo bassissimo in modo che la temperatura sia costante) e immergete i filetti di spigola. Fateli quindi cuocere fino a quando la carne non risulterà tenera e la temperatura interna, al centro, sarà arrivata a circa 55°C (controllate con il termometro da cucina).

Una volta pronti, scolate i filetti di spigola, aggiustate di sale e serviteli insieme ad un contorno a piacere.
Accorgimenti
Utilizzate una pentola larga e capiente, in modo che i filetti di spigola possano tranquillamente galleggiare nell'olio.

Per eseguire correttamente il procedimento dell'oliocottura, è bene disporre di un termometro per alimenti a doppia sonda: usatelo sia per verificare la temperatura dell'olio, sia quella interna della spigola (a cottura ultimata dev'essere di 55°C).
Idee e varianti
Servite i vostri filetti in oliocottura su un letto di verdure o su una bella mousse di zucchine. Se volete, è possibile preparare anche le verdure in oliocottura: basta scegliere degli ortaggi che abbiano una consistenza abbastanza dura e croccante (asparagi, carciofi, carote...).

Per una presentazione più originale potete, prima di cuocerli, tagliare i filetti di spigola in tanti piccoli quadrati e servirli infilati in uno stecchino, alternati a pezzetti di verdura. Una presentazione di questo genere è comunque più indicata per un antipasto: se la spigola va servita come secondo, è meglio lasciare il filetto intero.

Al posto dei filetti di spigola è possibile utilizzare dei filetti di cernia.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?