Pesce spada in padella

Pesce spada in padella
Senza Glutine
Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 4 persone
Tempo: 15 minuti
Note: + 15 minuti per la marinatura
Introduzione
Chi non ama la carne ma desidera integrare nella propria dieta le proteine animali trova nel pesce azzurro un valido alleato. Tra i secondi piatti a base di pesce che è possibile preparare in casa, il pesce spada in padella occupa un posto in primo piano, in quanto è fresco, leggero e ricco di omega 3. Perfetto per chi è a dieta, è anche ideale per i bambini e le donne in dolce attesa.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Pulite i tranci di pesce spada, metteteli in una terrina e unitevi 3 rametti di prezzemolo tritato, 3 cucchiai di olio, il sale e il vino bianco. Lasciateli marinare per circa 15 minuti.

Una volta trascorso il tempo della marinatura fate scaldare un cucchiaio d’olio in padella; quando sarà caldo, adagiatevi i tranci di pesce spada scolati dal liquido di marinatura. Salateli e fateli cuocere per circa 5 minuti per lato, mantenendo la fiamma bassissima, sino a quando raggiungeranno il livello di cottura che desiderate. Trasferite il pesce spada su un piatto, insaporite con una manciata di prezzemolo tritato e servitelo in tavola.
Accorgimenti
Per velocizzarvi il lavoro acquistate i tranci di pesce spada già puliti presso il vostro pescivendolo di fiducia.
Fate attenzione, al momento di consumare il pesce, alle eventuali lische presenti nei tranci.
Idee e varianti
Per un secondo piatto ancora più profumato, aggiungete a metà cottura gli aromi che più gradite, come il rosmarino, l’alloro o la salvia, per una nota di bontà in più!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?