Arancini al pistacchio

Arancini al pistacchio
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 30 pezzi
Tempo: 90 minuti
Note: + il tempo necessario al raffreddamento del riso
Introduzione
Conosciutissimi in tutta Italia nella versione tradizionale al ragù, gli arancini lo sono molto meno nella golosa variante al pistacchio. Nella zona di Bronte (famosa appunto per i pistacchi), gli arancini al pistacchio sono però molto diffusi, almeno quanto quelli al ragù o quelli in bianco con prosciutto e mozzarella. La preparazione è abbastanza lunga (anche se non particolarmente difficile), ma ne vale la pena: questi arancini sono fantastici!
Preparazione
Fate cuocere il riso in abbondante acqua bollente salata: dopo circa 15-16 minuti (seguite comunque i tempi di cottura riportati sulla confezione) scolatelo, conditelo con il burro e con il Parmigiano grattugiato e mescolate con cura per farlo insaporire. Disponetelo quindi su un ampio vassoio, stendendolo bene in modo che si raffreddi più velocemente e mettetelo da parte a raffreddare per il tempo necessario.

Un po' prima che il riso si sia raffreddato del tutto, cominciate a preparare la crema di pistacchi: tritate in maniera grossolana i pistacchi e tostateli brevemente in un po' d'olio d'oliva ben caldo. Unite quindi la panna, pepate, mescolate bene e fate andare per qualche minuto, in modo che la panna si rapprenda un pochino. Spegnete il fuoco e mettete da parte la crema a intiepidire, dopo averla trasferita in una terrina.

Riducete la mozzarella a dadini e tenetela a portata di mano.

Quando il riso sarà ben freddo, potete procedere con la preparazione degli arancini: prendete una manciata di riso e appiattitela sul palmo della mano, creando però una piccola cavità al centro, dove andrete a disporre il ripieno, ovvero una cucchiaiata di crema al pistacchio e un paio di dadini di mozzarella. Chiudete quindi l'arancino sovrapponendo un'altra manciata di riso, sigillandolo bene e dandogli la classica forma a pera oppure una più semplice forma rotonda, come preferite. Continuate in questo modo finché non avrete terminato il riso.

Impanate quindi gli arancini: passateli prima nelle uova sbattute, poi nel pangrattato.

A questo punto potete finalmente friggere i vostri arancini in abbondante olio di semi ben caldo. Quando appaiono dorati sono pronti: metteteli ad asciugare su della carta assorbente, per eliminare l'olio in eccesso e renderli più leggeri. Serviteli caldi o tiepidi.
Accorgimenti
Dal momento che, affinché la ricetta riesca bene, è indispensabile che il riso sia completamente freddo, sarebbe bene programmare per tempo la preparazione degli arancini, facendo cuocere il riso la sera prima (in modo che abbia tutto il tempo per raffreddarsi).
Idee e varianti
Alcune versioni di questa ricetta prevedono l'aggiunta alla crema di pistacchi di un po' di prosciutto cotto tagliato a cubetti.
Per impanare gli arancini è possibile sostituire le uova con una pastella leggera preparata con acqua e farina: deve avere una consistenza fluida, ma non eccessivamente liquida.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?