Arancini fritti

Arancini fritti
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 70 minuti
Introduzione
La tradizione gastronomica siciliana è tra le più importanti d’Italia per varietà di ricette e anche delle preparazioni più famose esistono molto versioni. Ciò vale anche per gli arancini, che vi presentiamo nella versione catanese, caratterizzata dall’uso dei piselli e dalla forma “a pera” con cui vengono confezionati.
Preparazione
Lessate il riso in acqua leggermente salata e portatelo a cottura; scolatelo e amalgamatelo con i tuorli d'uovo sbattuti con lo zafferano, il pecorino e il burro e fate raffreddare.

In un tegame con due cucchiai d'olio cuocete i piselli e, in un altro tegame, soffriggete la cipolla con olio e burro. Poi, aggiungete la carne macinata, fatela rosolare per qualche minuto e sfumate con il vino.

Regolate di sale e pepe e unite il concentrato di pomodoro; cuocete per almeno 30 minuti aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua calda; quando il ragù avrà raggiunto la giusta consistenza, unite i piselli.

Preparate gli arancini: stendete un po’ di riso nel palmo di una mano e ponete al centro un cucchiaio di ragù e un cubetto di caciocavallo; coprite con altro riso e modellate il tutto con la caratteristica forma a pera.

Impanate gli arancini passandoli prima nell'uovo sbattuto, poi nel pangrattato e friggeteli in olio di semi ben caldo.
Accorgimenti
Per lavorare meglio i vostri arancini, inumiditevi spesso i palmi delle mani.
Idee e varianti
Se preferite una cottura più light, ponete gli arancini impanati in una teglia, irrorateli con un filo d’olio e infornate a 200°C per circa 20 minuti.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?