Pizza light ai pomodorini

Ricetta Pizza light ai pomodorini
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Note: +2 ore di lievitazione
Introduzione
La pizza, si sa, è un piatto completo e un’ottima occasione per stare in compagnia. Scegliendo gli ingredienti giusti si può ottenere un pasto equilibrato e nutriente, con il corretto apporto di carboidrati, vitamine, fibre e sali minerali, pur conservando leggerezza e bontà.
Ecco una versione semplice e sfiziosa di pizza light, con un protagonista davvero salutare, il pomodorino. Il licopene in esso contenuto, non solo è un valido antiossidante e antitumorale, ma facilita la digestione degli amidi presenti nell’impasto.
Gustissimo vi invita a provarla e, come sempre, a sperimentare varianti all’insegna light.
Preparazione
Fate sciogliere il cubetto di lievito in una tazza d’acqua tiepida. Versate la farina su una spianatoia e create una voragine al centro, da riempire con il lievito sciolto. Iniziate a impastare, aggiungendo, di tanto in tanto, altra acqua tiepida lievemente salata. Quando l’impasto sarà morbido ed elastico, riponetelo in un contenitore leggermente infarinato e, comprendo con un canovaccio pulito, lasciatelo lievitare per circa 2 ore in un ambiente tiepido.

Passate al condimento. Lavate il basilico fresco, asciugatelo e spezzettatelo. Tagliate i pomodorini a metà o in pezzetti ancora più piccoli, secondo la vostra preferenza. Riducete a dadini la mozzarella.
Accendete nel frattempo il forno, posizionando la temperatura a 250° C.

Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete l’impasto e dividetelo in 4 panetti. Lavorate ciascun panetto fino a ottenere i quattro dischi che stenderete nelle vostre teglie da forno rotonde, appena unte e infarinate.
Disponete quindi su ciascun disco prima il basilico, poi i pomodorini e infine la mozzarella. Completate con un filo di olio e un pizzico di sale.
Infornate per 10/15 minuti circa. Prima di servire spolverate origano a piacere.
Accorgimenti
Attenzione a non usare acqua troppo calda per sciogliere il lievito, altrimenti rischiate di uccidere gli agenti lievitanti. Per ottenere un panetto liscio, sodo e compatto, lavoratelo a mano per almeno 20 minuti.
La funzionalità del forno elettrico o a gas è molto diversa da quella del forno a legna, per cui vi diamo qualche consiglio:
- il forno deve essere preriscaldato, non ventilato e a temperatura massima;
- posizionate la pizza sul ripiano più alto e cuocete per 10-15 minuti controllando costantemente il grado di cottura;
- per far dorare i bordi, poco prima di sfornare, potete passare alla funzione ventilata, ma solo per 1 o 2 minuti, altrimenti rischierete di bruciacchiarli.
Idee e varianti
Quella proposta è solo un esempio di pizza light. Ovviamente potrete trovare mille varianti e idee per farcire la vostra pizza, basta semplicemente porre attenzione agli ingredienti. Privilegiate le verdure (capperi, melanzane, spinaci, rucola, carciofini…), scegliete sempre formaggi leggeri (mozzarella light, ricotta magra) se proprio non volete farne a meno. Tra i salumi, meglio bresaola e prosciutto crudo, ma in questo caso limitatevi ulteriormente con il sale e l’olio. Stesso discorso per tonno e salmone.
Infine, sperimentate con le spezie, la vostra pizza, per non dire il vostro palato, ne beneficerà di sicuro!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?