Cous cous alla trapanese

Cous cous alla trapanese
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 5 persone
Tempo: 70 minuti
Note: + 10 minuti riposo cous cous condito
Introduzione
Che bontà il cous cous! Si presta a molte varianti ma la ricetta che vi proponiamo è davvero squisita! Un tripudio di pesce fresco e aromi che rievocano i profumi di Sicilia! Questa versione, in particolare, viene direttamente da Trapani!
Preparazione
Preparazione:

Iniziate pulendo bene tutto il pesce che dovrete utilizzare se non ha già provveduto il vostro pescivendolo di fiducia.
Poi, prendete una casseruola, mettete uno spicchio d’aglio schiacciato, dell’Olio Extravergine di Oliva e un po’ di prezzemolo, unite le cozze e le vongole ben spurgate e pulite, versate il vino bianco e fatele aprire a fuoco moderato con il coperchio. Una volta svolta questa operazione, filtrate il liquido ricavato e tenetelo da parte.

Prendete un’altra casseruola, mettete lo spicchio d’aglio rimasto, dell’Olio Extravergine di Oliva e fate rosolare per un minuto. Unite le teste e i gusci di gamberi e scampi, schiacciate bene con un cucchiaio di legno per far uscire i succhi e coprite con acqua calda. Fate cuocere per circa 10 minuti, spegnete, filtrate, aggiungete lo zafferano e tenete da parte coperto.
Versate il cous cous precotto dentro una ciotola capiente, aggiungete 4 cucchiai di olio, mescolate e versate sopra il fumetto di pesce bollente ricavato poco prima. Sgranate il cous cous con una forchetta e lasciate riposare coperto.

Nel frattempo, mettete sul fuoco un’altra casseruola con cipolla, carota e costa di sedano tagliati a dadini piccoli, tre giri di Olio Extravergine e fate rosolare bene senza bruciare il trito. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà e fate cuocere circa 10 minuti, a fuoco basso.
A questo punto, unite i pesci da brodo tagliati a tocchetti e fate cuocere per 15 minuti aggiungendo il liquido di cozze e vongole filtrato in precedenza.
Passato il tempo di cottura unite gli scampi, i gamberi, cozze e vongole sgusciate e lasciate insaporire circa 5 minuti.

Aggiustate di sale e pepe. Scoperchiate il cous cous e versate sopra il sugo preparato, mescolate bene e aggiungete peperoncino a piacere.
Accorgimenti
Idee e varianti
Preparazione:

Iniziate pulendo bene tutto il pesce che dovrete utilizzare se non ha già provveduto il vostro pescivendolo di fiducia. Prendete una casseruola, mettete uno spicchio d’aglio schiacciato, dell’olio extravergine di oliva e un po’ di prezzemolo, unite le cozze e le vongole ben spurgate e pulite, versate il vino bianco e fatele aprire a fuoco moderato con il coperchio. Una volta svolta questa operazione, filtrate il liquido ricavato e tenetelo da parte.

Prendete un’altra casseruola, mettete lo spicchio d’aglio rimasto, dell’olio extravergine di oliva e fate rosolare per un minuto. Unite le teste e i gusci di gamberi e scampi, schiacciate bene con un cucchiaio di legno per far uscire bene i succhi e coprite con acqua calda. Fate cuocere per circa 10 minuti, spegnete, filtrate, aggiungete lo zafferano e tenete da parte coperto. Versate il cous cous precotto dentro una ciotola capiente, aggiungete 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, mescolate e versate sopra il fumetto di pesce bollente ricavato poco prima. Sgranate il cous cous con una forchetta e lasciate riposare coperto.

Nel frattempo mettete sul fuoco un’altra casseruola con cipolla, carota e costa di sedano tagliati a dadini piccoli, tre giri di olio extravergine e fate rosolare bene senza bruciare il trito. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà e fate cuocere circa 10 minuti a fuoco basso. Unite a questo punto i pesci da brodo tagliati a tocchetti e fate cuocere per 15 minuti aggiungendo il liquido di cozze e vongole filtrato in precedenza. Passato il tempo di cottura unite gli scampi, i gamberi, cozze e vongole sgusciate e lasciate insaporire circa 5 minuti. Aggiustate di sale e pepe. Scoperchiate il cous cous e versate sopra il sugo preparato, mescolate bene e aggiungete peperoncino a piacere.

Accorgimenti:
Il pesce da utilizzare per questa ricetta è molto e vario. Fate pulire i pesci da brodo dal vostro pescivendolo e fate spurgare le vongole la sera prima di usarle ponendole in acqua fredda tutta la notte.

Idee e varianti:
Il cous cous della tradizione trapanese non è precotto ma preparato a mano utilizzando la semola apposita e la couscousiera che garantisce una cottura al vapore perfetta. Il prodotto precotto permette di risparmiare tempo e di utilizzarlo a proprio piacimento per dare ai piatti sapori sempre diversi. La ricetta presentata può essere arricchita aggiungendo altro pesce come i calamari o le seppie tagliati ad anelli e unendo verdure come zucchine e peperoni.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?