Polenta e capriolo

Polenta e capriolo
Senza Glutine
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 185 minuti
Note: + 1 notte per la marinatura della carne
Introduzione
Un piatto unico, molto saporito e nutriente: la polenta è il perfetto accompagnamento per la carne di selvaggina, marinata per almeno una notte e cotta per alcune ore a fiamma bassa. L’abbinamento con la carne di capriolo, in particolare, è tipico del Nord-Est Italia ed è ottimo per un pranzo invernale in famiglia!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Sbucciate la cipolla, pulite e lavate il sedano e sbucciate una carota, dopodiché tritate il tutto al coltello insieme a 2 foglie di alloro, al rosmarino e alla salvia. Mettete il battuto in una ciotola capiente insieme a una presa di sale, del pepe in grani, i chiodi di garofano e le bacche di ginepro.

Riducete la polpa del capriolo a tocchi piuttosto grossi, di circa 2 cm, e unitela al battuto. Innaffiate il tutto con il vino rosso, coprite con della pellicola e lasciate marinare per una notte intera in frigorifero.

Trascorsa la notte di marinatura, scaldate il brodo vegetale e tenetelo caldo. Ungete una casseruola capiente con l’olio extravergine e fatevi soffriggere uno spicchio d’aglio. Mettete in cottura la carne dopo averla scolata senza buttare via il liquido di marinatura e fatela colorire per 10 minuti, dopodiché aggiungete una noce di burro e lasciate che si sciolga.

Versate più di metà della marinata in casseruola e lasciate sobbollire a fiamma molto bassa e con la pentola coperta per 2 ore e ½, aggiungendo di tanto in tanto il brodo per evitare che la preparazione si asciughi. Durante la cottura regolate anche di sale.

Quando mancherà circa 1 ora al termine della cottura della carne, preparate la polenta. Portate a ebollizione 2 litri di acqua e salatela. Versate gradualmente la farina di mais a pioggia mescolando senza fermarvi in modo da sciogliere i grumi e amalgamare la polenta. Continuate la cottura mescolando per circa 45 minuti, fino a che non risulterà densa al punto giusto.

Servite la polenta su un grande piatto da portata accompagnandola con il capriolo e il sughetto di cottura.
Accorgimenti
Mescolate la polenta con il cucchiaio di legno aggiungendo molto lentamente la farina di mais: in questo modo otterrete una polenta cotta alla perfezione e priva di grumi.
Per una preparazione più veloce e meno impegnativa, utilizzate la polenta istantanea.
Idee e varianti
Se avanzate della polenta non buttatela: utilizzatela per farne dei crostini fritti o al forno da condire con il formaggio.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?