Sartù con verza

Sartù con verza
Senza Lattosio
Vegano
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti
Introduzione
Il sartù è un tipico piatto della tradizione partenopea. Ne esistono molte varianti e quella con la verza è sicuramente la più leggera! Provate a prepararla seguendo i nostri consigli.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Mettete a cuocere il riso in una pentola con dell'abbondante acqua salata portata ad ebollizione e scolatelo a metà cottura circa, poi fatelo raffreddare.

Nel frattempo preparate la verza: lavatela e pulitela accuratamente eliminando le prime foglie esterne e la parte coriacea centrale, quindi ricavatene delle piccole striscioline.

In una padella antiaderente mettete un filo d'olio e fate soffriggere per 6-7 minuti la cipolla sbucciata e affettata, il sedano lavato e tagliato a dadini e la carota sbucciata e tagliata a cubetti. Aggiungete la verza (tenetene una manciata da parte per la decorazione) e lasciate che si insaporisca per qualche istante, poi sfumate con il vino bianco e attendete che l’alcool evapori. Regolate quindi di sale e pepe, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 15 minuti circa, mescolando di tanto in tanto.

A questo punto gli ingredienti per comporre il sartù sono pronti: prendete una pirofila tonda da forno non troppo larga e dai bordi alti, ungetela con dell’olio e ponetevi dentro circa la metà del riso in modo da ricoprire il fondo e i lati, lasciando quindi un buco al centro; riempite il buco con la verza saltata in padella e coprite il tutto con il riso rimanente.

Infornate a 180°C per circa 20-25 minuti al massimo.

Sfornate il sartù, lasciatelo leggermente intiepidire e sformatelo nel piatto da portata decorandolo con la verza cruda, un pizzico di pepe e un filo d’olio e portatelo in tavola.
Accorgimenti
Fate attenzione alla cottura del riso: non scolatelo troppo cotto, altrimenti non risulterà croccante dopo il passaggio in forno.
Idee e varianti
Arricchite la ricetta con della scamorza tagliata a dadini!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?