Crostata alla valdostana

Ricetta Crostata alla valdostana
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 100 minuti
Introduzione
Una pietanza tradizionale, amata dalle casalinghe e ancor di più dal resto della famiglia! La crostata alla valdostana è una torta salata ripiena di fontina, parmigiano e uova, con aggiunta di vino bianco.
Un abbinamento di sapori delicati ma decisi, da assaggiare come antipasto o divorare come piatto unico!
Preparazione
Farina e spianatoia: sapete già cosa fare!
Versate la farina a fontana e al centro, nella classica conchetta, versate il burro sciolto, un uovo sbattuto e un tuorlo (sempre sbattuto). Completate con una presa di sale e iniziate a impastare il tutto fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno 20 o 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno e preriscaldate il forno.
Amalgamate in una ciotola le uova rimanenti e il formaggio parmigiano grattugiato. Diluite con il vino bianco e insaporite con un pizzico di sale e una spolverizzata di pepe.
Riprendete la pasta e stendetela fino a formare un disco che andrete poi a posizionare sulla vostra tortiera già imburrata (la circonferenza del disco deve un po’ fuoriuscire dai bordi). Riempite la crostata con la fontina tagliata a dadini e ripiegate i bordi arricciandoli come a formare un cordoncino.
A questo punto versate sulla crostata il preparato di uova, formaggio, vino e pepe distribuendolo uniformemente. Infornate a 180°C e lasciate cuocere per poco meno di tre quarti d’ora.
Il formarsi di una crosta dorata in superficie, indicherà che la vostra crostata alla valdostana è già pronta per essere gustata!
Accorgimenti
Lasciate da parte un po’ di farina, vi servirà per stendere la pasta sulla spianatoia.
A tal proposito, tenendo conto delle dosi indicate, vi consigliamo di utilizzare una tortiera di 26 cm e di allargare il disco di pasta fino a un diametro di circa 30 cm.
Idee e varianti
Per conferire un’altra deliziosa sfumatura al sapore, la tradizione suggerisce l’aggiunta di noce moscata grattugiata. Ma in quanto a sfumature lasciatevi ispirare dal vostro palato: zenzero, erba cipollina, noci tritate… le idee non vi mancheranno!
Se però volete apportare delle varianti più “sostanziose”, allora unite alla fontina dei tocchetti di salsiccia o dadini di prosciutto: altro che antipasto, otterrete un pasto completo!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?