Pasqualina con carciofi

Pasqualina con carciofi
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 100 minuti

Le idee di Gustissimo per preparare il pranzo di Pasqua

Introduzione
Questa ricetta è la variante a base di carciofi della tradizionale Pasqualina ligure, attorno alla quale prende vita il tipico pranzo di Pasqua.
Preparazione
Versate la farina sul piano di lavoro, fate un buco al centro e versatevi 230 ml di acqua, 60 g di olio e un pizzico di sale. Impastate gli ingredienti in un composto liscio, poi lasciatelo riposare sotto un canovaccio.

Pulite i carciofi privandoli delle punte e della barba interna, poi tagliateli a metà e fateli riposare in una ciotola d’acqua con il succo del limone per 10 minuti.
Sgocciolate poi i carciofi e tagliateli a fettine sottili, dopodiché passateli in una padella con 3 cucchiai di olio caldo. Aggiustate di sale, aggiungete 100 ml di acqua e coprite con un coperchio, facendoli andare per 10 minuti.

Nel frattempo versate in padella 1 cucchiaio d'olio e fatevi rosolare il prezzemolo e l’aglio tritati finemente, per poi tenerli da parte.

Mettete la ricotta in una terrina e lavoratela con il latte, poi unite i carciofi, l’aglio e il prezzemolo tritati tenuti da parte, le uova sbattute e infine il Parmigiano. Mescolate tutti gli ingredienti, aggiustando di sale, fino a ottenere un ripieno morbido e liscio.

A questo punto riprendete l'impasto; stendete metà dell’impasto in una sfoglia che non sia troppo sottile, quindi mettetela in una teglia unta d’olio, facendo aderire la sfoglia anche sui bordi (che non devono quindi essere troppo bassi). Versate il ripieno sulla sfoglia, fate 2 buchi vicino al centro e metteteci le uova sode.

Dividete l’impasto restante in 2 parti e stendetele separatamente in 2 sfoglie sottili, poi tagliatele in strisce larghe circa 1 cm ognuna.
Appoggiate ogni striscia sul ripieno della Pasqualina, disponendola una a fianco all’altra. Quando avrete coperto tutta la torta, proseguite con le altre strisce mettendole nella direzione opposta, come per incrociarle.

Ungete la parte superiore della torta, cioè ogni striscia, con l’olio rimanente e spostate la teglia nel forno già caldo a 180°C per 40 minuti.
Una volta cotta, sfornate la Pasqualina e lasciatela riposare per alcuni minuti, poi servitela in tavola.
Accorgimenti
Durante la cottura in forno, se dovesse seccarsi troppo, coprite la torta con un foglio di carta d’alluminio.
Idee e varianti
Se preferite, potete preparare la Pasqualina più tradizionale sostituendo i carciofi con 1 kg di bietole. Fatele lessare in una pentola con 2 dita d’acqua, poi sgocciolatele e tritatele finemente, proseguendo con lo stesso procedimento della ricetta.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?