Crostata di visciole

Crostata di visciole
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 40 minuti
Note: + 30 minuti per il riposo della frolla in frigorifero. Dosi per 1 tortiera dal diametro di circa 30 cm
Introduzione
Le visciole non sono un frutto molto comune, ma se siete di Roma certamente conoscerete questa varietà di ciliegia dal sapore leggermente aspro che viene utilizzata per preparare la tradizionale torta di visciole. La crostata di visciole è la versione un po' più semplice della torta di visciole, che a Roma viene preparata con la ricotta. Nella ricetta della crostata di visciole la ricotta invece non è presente: l'ingrediente principale è la marmellata di visciole, che con il suo tipico sapore leggermente acido e aspro crea un piacevolissimo contrasto con il sapore molto più dolce della pasta frolla. Il segreto per una crostata di visciole perfetta sta nella qualità della confettura: se avete il tempo, sarebbe quindi meglio preparare la marmellata di visciole in casa piuttosto che acquistarla già pronta.
Preparazione
Preparate l'impasto della frolla amalgamando bene 250 g di farina, lo zucchero, lo strutto, i tuorli e per finire la buccia grattugiata del limone. Rivestite la pasta frolla con un po' di pellicola e ponetela in frigo a riposare per almeno mezz'ora.

Togliete quindi la frolla dal frigo e stendetela su un piano di lavoro infarinato, tenendone da parte un po' per le strisce da disporre sulla crostata.
Rivestite con la pasta frolla una tortiera imburrata e infarinata facendola aderire bene anche ai bordi. Spalmatevi quindi la composta di marmellata e adagiate sopra di essa le strisce ottenute con la la pasta frolla tenuta da parte. Passate sulle strisce e sui bordi della torta una leggera patina di tuorlo sbattuto in modo che durante la cottura assumano un bel colore dorato.

Fate cuocere la crostata in forno preriscaldato a 180°C per circa 35-40 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e decorate con un po' di zucchero a velo.
Accorgimenti
La ricetta tradizionale romana prevede l'utilizzo dello strutto per la preparazione della pasta frolla, ma se avete necessità di rendere la torta più leggera allora potete usare il burro, come per una “normale” pasta frolla.
Per ricavare delle belle strisce da disporre sulla crostata utilizzate una rotella dentellata e fatele piuttosto sottili, ma larghe: strisce di queste dimensioni durante la cottura non si gonfieranno e la crostata sarà più bella da vedere.
Idee e varianti
La crostata di visciole tradizionale non viene preparata con la ricotta, ma solo con la marmellata. Tuttavia, se non vi interessa particolarmente seguire la ricetta tradizionale, potete anche farcire la crostata con una crema a base di ricotta: amalgamate della ricotta di pecora con dello zucchero, un uovo, la scorza grattugiata di un limone e un po' sambuca. Stendete quindi sulla pasta frolla uno strato di questa crema di ricotta e sopra di essa la marmellata di visciole.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?