Cerca
Sei in: Homepage / Scuola di Cucina / Preparazioni Base / Conserve / Funghi sott'olio
Funghi sott'olio
Stampa questo contenuto

Funghi sott'olio

Difficoltà: difficoltà 2
Dosi: per 1 kg
Tempo: 40 minuti
Note aggiuntive: + 2 ore di riposo dei funghi. Con le dosi indicate realizzerete due barattoli da 500 grammi di funghi sott'olio
Se avete in casa più funghi di quanto possiate consumarne in breve tempo, potete conservarli sott'olio per gustarli come antipasto.

Preparazione:
Pulite bene i funghi eliminando tutta la terra, passateli con un panno umido e, infine, tagliateli in pezzi.

Fate bollire l'aceto con 400 millilitri di acqua, aggiungete alloro, chiodi di garofano, sale e pepe a piacere.

Aggiungete i funghi e lasciateli cuocere per circa 8 minuti, dopodiché scolateli e fateli asciugare nello scolapasta.

A questo punto potete invasare i funghi ricoprendoli totalmente di olio. Intervallate gli strati di funghi con una foglia di alloro e qualche grano di pepe.
Pressate leggermente con un mestolo di legno per far uscire le bollicine d’aria e coprite i vasetti con un panno. Dopo due ore di riposo, pressate nuovamente col mestolo per far uscire eventuale aria residua.

Chiudete i vasetti ermeticamente, inseriteli in una pentola ricoprendoli con acqua salata e avvolgendoli in un canovaccio, per evitare che si rompano urtando tra loro, e sterilizzateli per circa mezz'ora da quando l'acqua inizia a bollire. Infine conservate i funghi sott’olio in un luogo buio e fresco.

Accorgimenti:
Potete scegliere diversi tipi di funghi, come i finferli, i chiodini, i porcini, i boleti. Vi suggeriamo di scegliere funghi sodi, sani e giovani. Attendete almeno un mese prima dell’apertura dei barattoli. Una volta aperti, conservateli in frigorifero prestando attenzione che restino sempre ben coperti all’olio.

Idee e varianti:
Potete preparare i funghi sott'olio inserendo nei vasetti anche uno spicchio d’aglio e del peperoncino per un sapore più deciso e piccantino.

Commenti:

Inviato da Gustissimo.it il 22/10/2014 alle 09:41

Ciao Umberto! Nell’ultimo passaggio i vasetti chiusi e avvolti in un canovaccio dovranno essere lasciati a sterilizzare per circa mezz’ora da quando l’acqua inizia a bollire. In tal modo si creerà l’effetto sottovuoto ;) Abbiamo aggiunto ora la precisazione nella ricetta. Grazie per la segnalazione!

Inviato da Umberto il 20/10/2014 alle 17:23

X l'ultima cottura quanto tempo dopo che l'acqua bolle grazie