Olive in salamoia

Olive in salamoia
Senza Glutine
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 kg
Tempo: 35 minuti
Note: + 2 settimane di immersione delle olive in acqua
4.9 11

Prova le ricette per preparare e conservare le olive!

Introduzione
Preparare le olive in salamoia è veramente semplice. Potete utilizzare anche le olive dell’alberello del vostro giardino per realizzare questa preparazione, che vi consentirà una lunga conservazione.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Tenete le olive a bagno in una ciotola per due settimane, cambiando l’acqua 1/2 volte al giorno. Preparate la salamoia, bollendo 1 litro d’acqua per ogni 90 grammi di sale. Quando l’acqua ha raggiunto l’ebollizione, toglietela dal fuoco e fatevi sciogliere il sale, quindi lasciate raffreddare.

Scolate le olive, mettetele nei barattoli di vetro e copritele interamente con la salamoia. Chiudete i barattoli e metteteli a testa in giù per circa 20 minuti, in modo che si formi il sottovuoto, dopodiché metteteli sul fornello in una pentola con abbondante acqua calda a sterilizzare per circa 15 minuti.

Conservateli in un luogo fresco e buio e attendete qualche mese prima di consumare le vostre olive in salamoia.
Accorgimenti
Utilizzate le olive non troppo mature e lavatele a lungo, in modo da togliere eventuali pesticidi. Per garantire la conservazione, le olive devono essere completamente ricoperte di salamoia.
Idee e varianti
Potete variare la quantità di sale, considerando che maggiore è la percentuale, minore è il tempo di stagionatura. Se utilizzate una salamoia con una percentuale di sale superiore all’8% prima di consumare le olive sciacquatele abbondantemente.

Prova le ricette per preparare e conservare le olive!

•Olive in salamoia• •Olive schiacciate• •Olive sotto sale• •Olive nere sotto sale•
Inviato da Gustissimo.it il 05/09/2016 alle 10:23
Ciao Antonio! Ti ringraziamo per la segnalazione e abbiamo provveduto a correggere l'errore: il tempo corretto è due settimane. A presto ;-)
Inviato da Antonio il 03/09/2016 alle 17:05
Ciao vorrei sapere perché nell' introduzione c'é scritto lasciare le olive in acqua per due settimane, poi nella preparazione invece e una settimana? Grazie.
Inviato da Gustissimo.it il 20/11/2015 alle 08:43
Ciao Daniela, è normale che le olive siano ancora amare. Devi cambiare l'acqua e attendere almeno 1 mese prima di consumarle.
Inviato da Daniela il 20/11/2015 alle 08:12
Ho per il primo hanno raccolto dal mio ulivo del giardino delle bellissime e grosse olive nere
Sto seguendo la nostra ricetta per conservarle in salamoia ma ho un dubbio
Dopo due settimane in acqua cambiata due volte al giorno le olive sono ancora molto amare. È normale? Devo tenerle in acqua per più tempo? O posso procedere a invasarle?
Inviato da Gustissimo.it il 04/11/2015 alle 10:54
Ciao Anna! Per realizzare l’effetto sottovuoto non è necessario che il prodotto all’interno sia caldo. L’invasamento a caldo è consigliato per le preparazioni come le confetture e le marmellate.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?