Agnolotti del plin

Agnolotti del plin
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 210 minuti
Introduzione
Gli agnolotti del plin sono un primo piatto piemontese, in particolare della zona del Monferrato e delle Langhe. Si preparano con pasta fresca all'uovo e un ripieno a base di carne di vitello, di maiale e di coniglio. La loro preparazione è piuttosto laboriosa, richiede buone doti manuali e tanto tempo. Devono il loro nome al pizzicotto che si effettua per chiudere la pasta una volta posizionato il ripieno!
Preparazione
Come prima cosa occupatevi della preparazione del ripieno: tagliate la polpa di vitello, il maiale e il coniglio a tocchetti, dopodiché mettete il vitello in una casseruola capiente con dell’olio e fatelo rosolare per 5-6 minuti, facendolo colorire; aggiungete il maiale e lasciate che rosoli 5 minuti, dopodiché unite anche il coniglio e lasciatelo colorire 5 minuti.

Mentre la carne rosola, sbucciate la cipolla, lavate e pulite il sedano e sbucciate anche la carota, dopodiché tritate il tutto e mettete le verdure nella casseruola della carne insieme a 2 foglie di salvia e 1 rametto rosmarino.
Fate cuocere per 7-8 minuti, dopodiché sfumate con il vino bianco e lasciate che l’alcool evapori. A questo punto aggiustate di sale e pepe, irrorate con il brodo vegetale e lasciate cuocere con il coperchio per almeno 2 ore e ½ a fuoco molto basso. Una volta trascorso il tempo di cottura, tritate il ripieno aggiungendovi 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato e lasciatelo leggermente intiepidire.

Quando mancheranno circa 30 minuti al termine della cottura della carne, preparate la pasta per gli agnolotti. Mettete a fontana 300 g di farina e unitevi 3 uova intere, 1 rosso e 1 pizzico di sale. Impastate con le mani con molta pazienza, aggiungendo una spolverata di farina di tanto in tanto fino ad ottenere un impasto elastico e morbido. Formate una palla e fatela riposare per 10 minuti coperta con un canovaccio pulito.

Riprendete poi la pasta, dividetela in 2 panetti e stendeteli molto sottilmente con il mattarello su un piano infarinato formando 2 grandi quadrati; da ogni quadrato dovrete ricavare delle strisce alte circa 4 cm. Su ogni striscia ponete dei cucchiaini di ripieno distanziandoli uno dall’altro di circa ½ cm (1 dito più o meno). A questo punto ripiegate ciascuna striscia di pasta in 2 facendo combaciare i 2 lembi e pizzicate con l'indice e il pollice la parte di pasta compresa tra i vari mucchietti di ripieno: in questo modo donerete la tipica forma agli agnolotti del plin. Ora tagliate ciascun agnolotto con una rotellina tagliapasta.

Preparati tutti gli agnolotti, metteteli su un canovaccio pulito fino a quando non li cuocerete in abbondante acqua salata per appena 2-3 minuti.
Accorgimenti
Se per caso dovesse avanzare del ripieno, utilizzatelo o per condire i vostri plin o, in alternativa, per preparare delle sfiziose polpettine.
Idee e varianti
Potete condire questi ottimi agnolotti con un sugo d'arrosto, con un sugo preparato con un po' del ripieno riscaldato in padella o semplicemente con burro, salvia e Parmigiano!

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?