Bagel

Bagel
Vegano
Vegetariano
Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 12 pezzi
Tempo: 70 minuti
Note: + 4 ore di riposo dell'impasto
4.5 2
Introduzione
I bagel sono uno degli street food più rappresentativi degli Stati Uniti: si tratta di morbidi panini a forma di ciambella, di solito cosparsi di semi di sesamo. A New York li si trova farciti in una gran quantità di modi differenti (ma sono ottimi anche da gustare al naturale, senza farcitura)!! La ricetta di questi deliziosi panini è ebraica: pare infatti che a portarla negli Stati Uniti siano stati gli immigrati ebrei dell'Est Europa, in particolare della Polonia. La preparazione di per sé non è troppo difficile, ma prevede 2 fasi di cottura: in acqua bollente e in forno. Ci vuole quindi un po' di pazienza, ma ne vale la pena! Anche perché si tratta di panini molto versatili: ideali per uno spuntino veloce, per colazione oppure per un pranzo!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
In una terrina mischiate i 2 tipi di farina, dopo averli setacciati. Unitevi quindi il lievito sciolto in ½ bicchiere di acqua tiepida, 3 cucchiaini di malto e mescolate bene. Disponete a fontana il composto, dopodiché versate nel buco centrale l'olio e il sale e, unendo poco per volta 350 ml di acqua tiepida, cominciate a raccogliere la farina impastando bene tutti gli ingredienti.

Quando avrete terminato di impastare (fatelo per circa una decina di minuti: il risultato dev'essere un panetto omogeneo e dalla consistenza elastica), lasciate lievitare il panetto per 3 ore circa.

Trascorso questo tempo, suddividete il composto in 12 parti il più possibile grandi uguali. Lavorate ognuna con le mani, così da ricavarne tante strisce affusolate che andrete a chiudere alle estremità in modo da formare delle ciambelline.
Ora rivestite di carta antiaderente una placca da forno, disponetevi le ciambelle e lasciatele riposare per almeno 1 ora.

Trascorso il tempo di riposo versate un po' d'acqua fredda in una pentola capiente: unitevi 1 cucchiaino di malto d'orzo e la fecola di patate, mescolate bene per far diluire i 2 ingredienti, dopodiché aggiungete altra acqua (nel complesso ne servono circa 2 litri e ½) e ponete il tutto sul fuoco.

Quando l'acqua inizierà a bollire, abbassate la fiamma e tuffatevi i bagel: non tutti insieme, ma circa 3 o 4 per volta. Fateli bollire per 1 minuto, dopodiché girateli con una schiumarola e proseguite la cottura ancora per ½ minuto. A questo punto potete scolarli.
Man mano che li scolerete, allineateli in una placca da forno sempre foderata di carta antiaderente.

Ora non vi resta che cospargere i panini con i semi di sesamo e infornarli: il tempo di cottura è di circa 20 minuti (o fino a doratura) in forno preriscaldato a 210°C. Una volta pronti, sfornateli e lasciateli raffreddare, poi farciteli come preferite!
Accorgimenti
Nel caso abbiate difficoltà ad impastare bene gli ingredienti, sarà sufficiente aggiungere dell'acqua in più per facilitarvi l’operazione.

Durante la fase di bollitura, cercate di essere veloci perché i panini già pronti e disposti sulla placca non dovrebbero restare ad asciugare per più di 5-6 minuti prima di essere infornati.
Idee e varianti
Al posto dei semi di sesamo è possibile utilizzare quelli di papavero, di cumino, di anice oppure di finocchietto selvatico. Se non amate questi ingredienti, potete lasciare i vostri panini al naturale!

Negli Stati Uniti i bagel vengono preparati in tanti modi diversi: ci sono quelli in versione dolce con cannella e uvetta o quelli salati con cipolla, formaggi (negli States si usano molto le creme di formaggio facili da spalmare), pollo o tacchino, salumi, verdure, pesce (soprattutto tonno e salmone affumicato) o con uova.
Inoltre, questi panini sono ottimi anche a colazione con burro e marmellata.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da gustissimo il 21/04/2016 alle 12:30
Ciao Nico, puoi sostituirlo con 2 cucchiaini di miele o di zucchero! Facci sapere come viene ;) A presto!
Inviato da Nico il 20/04/2016 alle 17:21
Salve .,al posto del malto d'orzo cosa potrei mettere grazie

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?