Cerca
Sei in: Homepage / Scuola di Cucina / Metodi di Cottura / Come cucinare i fiori di zucca
Come cucinare i fiori di zucca
Stampa questo contenuto

Come cucinare i fiori di zucca

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.

I fiori di zucca si caratterizzano per il loro colore accesso e il gusto deciso e sono utilizzati in diversi modi in cucina. Le classiche frittelle di fiori di zucca sono una vera e propria delizia per il palato, così come l’utilizzo dei fiori come ingrediente per condire la pasta o il risotto. Vediamo tutte le possibili applicazioni.

Cucinare i fiori di zucca è semplice e non richiede alcun tipo di capacità particolare. Vediamo insieme i principali metodi di cottura!

Fritti
I fiori di zucca fritti con la pastella, le alici e la mozzarella, tipici della tradizione pugliese e contadina, rappresentano un ottimo antipasto e, infatti, sono comuni in quasi tutti i ristoranti italiani. I fiori di zucca sono buoni anche se fritti semplicemente in padella con uno spicchio d’aglio e poi conditi con sale e pepe. In questo caso vengono serviti come contorno.

Al forno
Non li ho mai mangiati e non ne avevo mai sentito parlare, ma sembra che i fiori di zucca gratinati al forno siano molto gettonati e si abbinino perfettamente con il pesto di menta romana; la cottura in forno è tra l’altro molto rapida, intorno ai 10 minuti.
Una variante ben più consistente è quella che prevede di gratinare al forno i fiori di zucca, precedentemente farciti con carne tritata, uovo, prezzemolo, parmigiano grattugiato, sale e pepe, tutto ben amalgamato. Per rendere più cremoso il composto aggiungete la besciamella e delle noci di burro in superficie. La cottura deve essere di circa venti minuti e i fiori di zucca vanno serviti appena pronti, perché con il passare del tempo si ammollano e perdono la consistenza croccante ottenuta con la gratinatura.

Ripieni
I fiori di zucca ripieni possono essere sia cotti al forno che fritti, benché quest’ultima soluzione sia la più comune e gustosa: il ripieno più indicato è alici e mozzarella, mischiate con sale e pepe, ma anche il prosciutto cotto rappresenta una valida alternativa. In questo caso è utile la pastella, che così aiuta a mantenere amalgamati i fiori con la loro farcitura. La cottura al forno risulta più leggera, comunque buona, ma priva di quel gusto caratteristico che conferisce la frittura.

Condimento per risotti e pasta
Il famoso risotto ai fiori di zucca è solo una delle alternative possibili nell’utilizzo dei fiori come condimento per i primi piatti. Potete abbinarli (anche sottoforma di crema, dopo averli fritti) ai più disparati ingredienti, dalle alici al tonno allo speck, dal gorgonzola allo zafferano: non vi deluderanno mai.
Inserisci commento

Commenti:

Nessun commento.